Previsioni Vendemmiali 2018

🍇🇮🇹

“L’attuale quadro della vendemmia 2018 presenta una tendenza produttiva che fa ben sperare per l’intero comparto del vino.

Per poter sfruttare tutte le potenzialità del mercato occorre incentivare la crescita del settore investendo su ricerca, innovazione e puntando sulla semplificazione per rendere le nostre aziende sempre più competitive sui mercati internazionali.

Il vino è un prodotto con un forte appeal a livello internazionale, ambasciatore del Made in Italy nel mondo, veicolo e simbolo dell’ideale di qualità e unicità dei prodotti italiani.

Proprio per questo, il Mipaaft ha sbloccato il bando per la promozione Ocm Vino e ha costituito il Comitato nazionale vini DOP e IGP.

Vogliamo costruire una nuova strategia di settore, perché per andare sui mercati internazionali la promozione è fondamentale.

La strada è lunga e la vera sfida del prossimo futuro sarà quella di creare e far proprio il differenziale positivo di valore legato alla distintività del vino italiano, investendo sulla differenziazione dell’offerta e sulla qualità, due elementi che rendono uniche le nostre realtà vitivinicole.”

Così il Ministro Gian Marco Centinaio durante la conferenza stampa organizzata da UIV e Ismea – Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare sulle Previsioni Vendemmiali 2018.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Obbligo di indicare in etichetta l’origine dei derivati del pomodoro

🍅✅
Da oggi, 27 agosto, entra in vigore l’obbligo di indicare in etichetta l’origine dei derivati del pomodoro.

La disciplina è applicata a conserve e concentrato di pomodoro, sughi e salse composti almeno per il 50% da derivati del pomodoro.

Le confezioni di derivati del pomodoro, sughi e salse prodotte in Italia dovranno avere obbligatoriamente indicate in etichetta:
– il nome del Paese nel quale il pomodoro viene coltivato 👨🏻‍🌾🍅
– il nome del Paese in cui il pomodoro è stato trasformato 👷🏻‍♂️🍅

Nell’ottica di una massima trasparenza viene stabilito inoltre che se le fasi di lavorazione avvengono nel territorio di più Paesi possono essere utilizzate, a seconda della provenienza, le diciture: Paesi Ue, Paesi non Ue, Paesi Ue e non Ue.

🇮🇹️🍅
Se tutte le operazioni avvengono in Italia si può utilizzare la dicitura Origine del pomodoro: Italia.

🔎🍅
Le indicazioni sull’origine dovranno essere apposte in etichetta in un punto evidente e nello stesso campo visivo in modo da essere facilmente riconoscibili, chiaramente leggibili ed indelebili.

“È entrato in vigore l’obbligo di indicare in etichetta l’origine dei derivati del pomodoro. I cittadini avranno finalmente la possibilità di scegliere con la massima trasparenza ciò che mangiano. Continuerò ad impegnarmi a difesa del MadeinItaly agroalimentare sia contro le contraffazioni che l’italian sounding in Europa e nel mondo” , queste le parole del Ministro Gian Marco Centinaio.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Migranti: CENTINAIO, consenso a Salvini dimostra che lavora bene

Roma, 21 ago. – “Matteo Salvini sta facendo il lavoro che non hanno fatto i suoi predecessori. Sta facendo quello che chiedevano gli italiani. Gli altri facevano finta di battere i pugni sul tavolo e lui fa sul serio e il consenso che ha dimostrato che sta facendo bene”. Lo dice il ministro dell’Agricoltura e del turismo Gian Marco CENTINAIO intervistato da Radio Padania

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Agricoltura: CENTINAIO, sono soddisfatto del lavoro di questi mesi

Roma, 21 ago. – “La problematica legata al settore del vino, quella legata alla carne, l’Agea (societa’ pagatrice del Mipaaft) che ha ricominciato a pagare in tempi decenti, la task force sulla Xylella in Puglia e il comparto dell’ippica, il lavoro in Europa sul discorso della Pac dove chiediamo di non fare nuovi tagli all’Italia. Questi sono i temi principali affrontati in questi due mesi nel mio lavoro al ministero che e’ incentrato sul rilancio dell’agricoltura e anche del turismo. Diciamo che sono stati due mesi di successi e sono abbastanza soddisfatto. Dico abbastanza perche’ sono un perfezionista”. Lo dice il ministro dell’Agricoltura e del turismo Gian Marco CENTINAIO intervistato da Radio Padania nella trasmissione ‘Sulla notizia”.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Turismo: CENTINAIO: Cosi’ tassa di soggiorno e’ inutile, o la trasformiamo in ‘tassa di scopo’ o la si toglie

ROMA, 21 AGO – “Se i risultati sono questi la tassa di soggiorno e’ inutile. O la trasformiamo in una ‘tassa di scopo’ o la si toglie”. E’ quanto scrive sul suo profilo twitter il ministro delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco CENTINAIO, commentando un articolo di stampa che denuncia la mancanza di fondi al dipartimento Turismo di Roma anche per “i cartelli informativi o altri deterrenti per vietare il bivacco sulle fontane”.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Ippica: Centinaio, settore non si divida su ogni cosa. Servono risposte efficaci immediatamente. E voglio darle

ROMA, 21 AGO – “Servono risposte efficaci
immediatamente. E voglio darle. Ma il settore deve smetterla di
dividersi su qualsiasi cosa. O si vince questa sfida uniti o si
affonda. Io ci sono”. Così, con un nuovo tweet sul tema
dell’ippica, il ministro delle politiche agricole,
alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio,
ribadisce, postando a commento di alcuni articoli della stampa
di settore, la propria volontà di avviare una task force da
settembre per “salvare e rilanciare questo settore”.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Made in Italy, CENTINAIO: bene interventi contro contraffazione Plauso a forze dell’ordine e Procura di Pordenone

Roma, 17 ago. – “Oggi si è conclusa un’importante operazione contro la contraffazione di una delle nostre maggiori eccellenze, il prosciutto di San Daniele Dop. Un’operazione che ha portato alla luce un giro di affari impressionante. Va il mio ringraziamento alle forze dell’ordine e alla Procura di Pordenone che hanno portato avanti le indagini e raggiunto importanti obiettivi. Nella lotta alla contraffazione siamo e vogliamo essere insieme in prima linea. E solo continuando a lavorare quotidianamente a livello nazionale e internazionale possiamo difendere i nostri prodotti di eccellenza, da quanti, con espedienti malavitosi, danneggiano il made in Italy, i produttori onesti e l’economia del nostro Paese, immettendo nel mercato prodotti scadenti e contraffatti”. Cosi in una nota Gian Marco CENTINAIO, ministro delle Politiche agricole.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Siccita’: Mipaaft, chiesta a Ue via libera per anticipo Pac

Roma, 16 ago. – Il MINISTERO delle politiche agricole alimentari forestali e del turismo, a contrasto dell’emergenza siccita’ che ha colpito l’Italia nel secondo semestre 2017 e nel primo 2018, ha chiesto il via libera alla Commissione europea per autorizzare l’erogazione degli anticipi dei fondi Ue della politica comune, a favore delle imprese agricole che operano nelle aree rurali piu’ colpite. In particolare l’anticipo fino al 70% per i pagamenti diretti e almeno fino all’85% per il sostegno concesso nell’ambito dello sviluppo rurale. Lo afferma il dicastero in una nota. In base al rapporto di monitoraggio sui fenomeni siccitosi in Italia, presentato dal Crea lo scorso 10 agosto, e’ emersa, infatti, nel semestre agosto 2017-gennaio 2018, una situazione di generale criticita’ a livello nazionale in quasi tutte le Province italiane, a causa delle temperature particolarmente elevate e assenza di precipitazioni. Situazione che si e’ andata a consolidare negativamente nel mese di luglio e nella prima decade di agosto, anche a causa di eventi isolati ma particolarmente impattanti. “Ancora una volta abbiamo voluto dare una risposta seria e tempestiva agli agricoltori italiani che chiedevano un intervento al Ministero. Ancora una volta abbiamo lavorato per tutelare la nostra agricoltura anche in Europa.” Lo afferma il Ministro Gian Marco Centinaio

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

MONSANTO: CENTINAIO, TUTELARE CITTADINI E AZIENDE

Roma, 12 ago.- ”Va tutelata la salute dei cittadini, delle nostre aziende e vanno garantiti i diritti dei consumatori”. Lo afferma Gian Marco Centinaio, ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo commentando la sentenza negli Usa che ha condannato la multinazionale ad un risarcimento milionario a favore di un giardiniere che utilizzando i diserbanti prodotti dalla società controllata dalla Bayer ha contratto il cancro. “La sentenza contro la Monsanto -aggiunge- apre la strada ad una profonda riflessione. Ed é anche per questa ragione che riguardo al Ceta bisogna capire se effettivamente sia vantaggioso per il nostro Paese. Le nostre tavole non hanno bisogno di prodotti potenzialmente nocivi”.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone