*Agricoltura, Centinaio/S. Bossi (Lega), su risorse Pac la maggioranza è divisa, dicano quale linea ha il Governo*

Roma, 2 ott – “Anche in materia di agricoltura e in merito alle risorse Pac, la nuova maggioranza di Governo non ha le idee chiare. Anzi, nello stesso giorno è riuscita ad avere due posizioni opposte. Da una parte, nel corso della seduta delle commissioni riunite Bilancio e Politiche europee al Senato, ha espresso preoccupazioni sulla possibilità del taglio di 5 miliardi di risorse Ue per la Pac, finanziamenti importanti che verrebbero sottratti all’agricoltura, un settore fondamentale per il nostro Paese che già deve affrontare molte difficoltà. Nello stesso momento, però, in risposta a un’interrogazione alla Camera, il ministro Bellanova ha dichiarato che tali risorse non si toccano e non è prevista alcuna riduzione. Questa maggioranza se la suona e se la canta, non riesce ad andare d’accordo neppure con sé stesso: ci sarebbe da ridere, se non fossero argomenti seri, che riguardano l’attività di imprese, famiglie e lavoratori italiani. Ci dicano qual è la linea del Governo, sempre che ne abbia una”.

Lo dichiarano in una nota i senatori della Lega Gian Marco Centinaio e Simone Bossi.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

AGRICOLTURA. SENATORI LEGA: BENE CONFERMA CARRÀ PRESIDENTE ENTE RISI

AGRICOLTURA. SENATORI LEGA: BENE CONFERMA CARRÀ PRESIDENTE ENTE RISI (DIRE) Roma, 2 ott. – “Oggi, in commissione Agricoltura, abbiamo dato parere positivo alla riconferma di Paolo Carra’ quale presidente dell’ente nazionale Risi. La sua nomina era stata presentata dal senatore Centinaio in qualita’ di ministro delle Politiche Agricole del precedente governo, che ne aveva apprezzato l’operato congiuntamente all’adeguatezza del curriculum. Con Carra’ si mantiene forte la spinta per consolidare l’Ente su un percorso che garantisca all’intero comparto maggiore ricerca ed innovazione, che lo connetta ancora di piu’ con gli agricoltori e le aziende del settore e ne fortifichi la scelta verso un’agricoltura sostenibile”. Cosi’ in una nota congiunta i senatori della Lega Gianpaolo Vallardi, presidente della commissione Agricoltura, Giorgio Maria Bergesio capogruppo nella medesima commissione, Gian Marco Centinaio, gia’ ministro dell’Agricoltura e la senatrice Rosellina Sbrana, membro della commissione. (Com/Anb/ Dire)

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

CENTINAIO (LEGA): In commissione per trattare i “capricci di franceschini”. La “legge capricci”.

“Il turismo viene riportato dalle politiche agricole ai beni culturali.

Un provvedimento che evidenzia tutti i limiti di questa operazione e che fa tornare tutto (come nel gioco dell’oca) al suo posto per accontentare il capriccioso Franceschini.

Il turismo perde nuovamente l’importanza che gli avevamo dato tornando ad essere una direzione generale (da noi aveva assunto il ruolo di Dipartimento)

Il turismo torna ad essere una piccola appendice dei beni culturali, spesso malsopportato in un Ministero dedicato più alla conservazione del patrimonio culturale piuttosto che alla valorizzazione.

Il turismo, in un momento così importante, rischia di perdere tempo e risorse a causa dei capricci del buon Dario geloso di riavere un settore dove: A) non ci capisce nulla B ) non gli interessa nulla

Siamo molto preoccupati per questa decisione e come noi buona parte del settore. Avete sentito qualche responsabile di categoria del turismo applaudire questa decisione scellerata? Tutti scettici e preoccupati. È tornato Dario…” così l’ex Ministro del Turismo Centinaio intervistato all’uscita dai lavori della Commissione agricoltura

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Agricoltura, senatori Lega: iniziato iter per riformare settore ricerca e produzione del tartufo

Roma, 1 ott. – “Con le audizioni avvenute in commissione Agricoltura oggi pomeriggio, è partita la discussione sul disegno di legge n. 933 ”Disposizioni in materia di ricerca, raccolta, coltivazione e commercializzazione dei tartufi destinati al consumo”, presentato a mia firma, ma condiviso da tutta la Lega. Con questo disegno di legge intendiamo apportare riforme e migliorie, come correttamente recita l’intestazione del provvedimento, su ogni fase della filiera che conduce il tartufo, indiscutibile ricchezza della nostra agricoltura e della nostra gastronomia, dal produttore al consumatore. Il disegno di legge in questione, è difatti propedeutico all’abrogazione della legge n. 752 del 1985, tuttora in vigore, in relazione soprattutto alla normativa dell’Unione Europea vigente e alla necessità di apportare semplificazioni strutturali, tenuto conto delle correnti problematiche del settore, nonché della necessità di una condivisione degli iter autorizzativi della raccolta e coltivazione del tartufo. Oggi abbiamo ascoltato preziose indicazioni dalla Associazione Nazionale Tartufai Italiani, dalla Federazione Nazionale Associazioni Tartufai Italiani, dalla Federazione Italiana Tartuficoltori Associati e dall’Associazione Nazionale Città del Tartufo. I disegni di legge depositati in in Commissione sono tre ma l’impegno è di arrivare ad un testo condiviso nell’arco di un mese. Come sempre la Lega si schiera accanto a chi, col suo lavoro, da lustro alla nostra agricoltura e all’impresa del nostro Paese”.

Così in una nota congiunta i senatori della Lega Gianpaolo Vallardi, presidente della commissione Agricoltura, Giorgio Maria Bergesio capogruppo della Lega nella medesima commissione ed il senatore Gian Marco Centinaio, già ministro dell’Agricoltura.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Turismo, Ripamonti/Centinaio (Lega), serve intervento governo per Thomas Cook, in Commissione Senato richiesta audizione mondo turismo

Roma, 27 set – “Le recenti cronache relative alla situazione di Thomas Cook sono preoccupanti. Abbiamo sollecitato il Governo affinché non perda più tempo e intervenga in maniera celere ed efficace per affrontare questa situazione che crea un danno all’Italia da 200 milioni di euro. Nell’ambito della X Commissione Permanente del Senato su Turismo, Commercio e Industria abbiamo richiesto la convocazione in audizione dell’intero mondo del turismo, comprese le agenzie di viaggio, settore fondamentale per il comparto, che va ascoltato, sostenuto e tutelato. È della massima importanza un’azione immediata e risolutiva negli interessi di tutte le realtà italiane del mondo del turismo”.

Lo dichiarano in una nota i senatori della Lega, Paolo Ripamonti, vice presidente della Commissione Turismo, Commercio, Industria di Palazzo Madama, e Gian Marco Centinaio, già Ministro dell’Agricoltura e del Turismo

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Turismo: Lega, su Thomas Cook governo perde tempo. Appello a partiti, subito aiuti

Roma, 25 Settembre – “Abbiamo già preparato una serie di emendamenti al decreto sulle crisi aziendali per intervenire nell’immediato con aiuti concreti al settore turistico-alberghiero italiano. Ci appelliamo a tutte le forze politiche: sottoscrivete gli emendamenti della Lega perché questo comparto – trainante per l’economia italiana – non può permettersi di arrancare. Purtroppo il fallimento della Thomas Cook, crea un danno all’Italia stimato sui 200 milioni di euro, il Governo Conte invece di agire, perde tempo pensando al trasferimento degli uffici del turismo da un ministero all’altro. E’ essenziale che l’esecutivo attivi subito tutte le procedure di agevolazione fiscale previste, oggi vitali per il settore, perché in ballo c’è la sopravvivenza di migliaia di operatori fortemente danneggiati dal fallimento “.

Così Gian Marco Centinaio senatore della Lega già ministro dell’agricoltura e del turismo e Paolo Ripamonti vice presidente della Commissione Industria, Commercio e Turismo.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

CENTINAIO: COMMISSIONE AGRICOLTURA IN SENATO APPROVA IL MIO DECRETO DI RIORGANIZZAZIONE DI AGEA. NECESSARIO PER L’EFFICIENZA DELL’ENTE.

“Sogno un settore sempre più competitivo. Sogno un settore che abbia nella burocrazia un supporto e non un peso. Sogno un Agricoltura all’avanguardia e che utilizzi le nuove tecnologie per crescere e migliorare. Sogno che l’ente pagatore possa dare risposte in tempo reale ad un settore che non ha tempo di aspettare i tempi lunghi della burocrazia italiana. Il decreto approvato oggi dimostra che la POLITICA vuole perseguire questo sogno che può diventare realtà. Voglio ringraziare personalmente i colleghi Senatori della commissione agricoltura e gli Assessori Regionali perche siamo riusciti Insieme a portare a casa un grande risultato che guarda al futuro e che salva dei posti di lavoro.” Così il Senatore Gian Marco Centinaio dopo il voto della Commissione agricoltura sulla riforma di AGEA.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Agricoltura, Centinaio (Lega), settore lattiero caseario abbandonato da Pd e Iv

Roma, 25 set – “Partito Democratico e Italia viva hanno già gettato la maschera: dopo aver annullato il decreto che avrebbe bloccato la riscossione delle quote latte penalizzando i produttori, oggi in Senato hanno osteggiato l’approvazione del provvedimento sulle partecipazioni pubbliche alle società lattiero casearie. Due passi che dimostrano l’avversione del Governo verso un settore che ha bisogno di attenzione. Il latte italiano deve essere valorizzato e tutelato in quanto sinonimo di qualità e promozione del Made in Italy. Ci dispiace per Magorno, ma anche questa volta hanno preso l’ennesima cantonata”.

Lo dichiara in una nota Gian Marco Centinaio, senatore della Lega, già Ministro dell’Agricoltura.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Agricoltura, Bergesio/Centinaio/Vallardi (Lega), approvata legge valorizzazione piccole produzioni alimentari, storica battaglia Lega diventa realtà

Roma, 24 set – “L’approvazione unanime da parte del Senato del disegno di legge 728, relativo alle norme per la valorizzazione delle piccole produzioni locali, è un passo in avanti importantissimo per l’intero comparto agricolo e per il Made in Italy. Esprimiamo grande soddisfazione per questo risultato, una storica battaglia della Lega che diventa realtà, frutto del lavoro di sinergia della Lega al Governo e alla guida del Ministero delle Politiche Agricole, in collaborazione con le Commissioni Agricoltura della Camera e del Senato. Obiettivo primario, difendere il lavoro dei nostri agricoltori e sviluppare le potenzialità presenti sui territori, puntando sulla semplificazione e sulla competitività dei prodotti. Un impegno verso i produttori e a tutela degli stessi consumatori. Un’altra promessa mantenuta: possono cambiare le maggioranze parlamentari e i Governi, ma la Lega si batterà sempre e comunque nell’interesse unico della difesa dei nostri produttori e delle eccellenze italiane”.

Lo dichiarano in una nota i senatori della Lega Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in Commissione Agricoltura a Palazzo Madama, relatore in aula del provvedimento, Gian Marco Centinaio, già Ministro delle Politiche Agricole, Gianpaolo Vallardi, presidente della Commissione Agricoltura del Senato.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

CENTINAIO: SOLO DEI MATTI POSSONO PENSARE ALLA TASSA SUL TEGOLINO O A QUELLA SUI VOLI PER FINANZIARE LA SCUOLA

L’idea del Ministro dell’istruzione di tassare le merendine e i voli solo perché contengono zuccheri (le prime) e producono le scie chimiche (i secondi) evidenzia che questo Governo è alla canna del gas. Tassare le merendine vuol dire tassare le famiglie italiane con figli; tassare i voli vuol dire penalizzare il turismo o i viaggi di lavoro quindi dimostra l’incapacità di persone messe nei Ministeri per caso senza capacità di analisi dei costi/benefici. Il partito della poltrona produce mostri e questi mostri si avventano sugli italiani senza una progettualità. Dobbiamo mandarli a casa velocemente” lo afferma il Senatore leghista Gian Marco Centinaio

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone