Lega: D’Alema se scende da barca a vela si accorge che il muro di Berlino è caduto

Roma, 21 Gennaio – “D’Alema non si è accorto che il mondo è cambiato e che il muro di Berlino non c’è più. Se ne sarebbe accorto se in questi anni fosse uscito dalle sue tenute o sceso dalle barche a vela. Noi non accettiamo insulti da comunisti radical chic che non conoscono i problemi della gente perché non ci parlano nemmeno. Rispondere concretamente alle istanze di legalità e sicurezza, proporre soluzioni su lavoro, pensioni e incentivi alle nascite per gli italiani è solamente buon senso”.

Così Gian Marco Centinaio capogruppo della Lega al Senato.

Attilio Fontana in Provincia di Pavia

Domani il candidato Presidente per Regione Lombardia Attilio Fontana sarà presente sul territorio pavese, per conoscere la nostra realtà territoriale. Trovate il programma della giornata in agenda.

Seguite i principali appuntamenti sulla mia pagina Facebook e su Instagram.

Gian Marco Centinaio

Inps: Centinaio (Lega), dati certificano fallimento Job Act

Roma, 18 Gennaio – “ È ormai evidente a tutti che i toni trionfalistici di Renzi sui risultati del Job Act erano solo una messa in scena. I dati odierni dell’Inps certificano il totale fallimento delle politiche sul lavoro fatte dal Pd. Questo governo ha incentivato il precariato, creato disoccupazione e ineguaglianze. È l’ora di una netta inversione di marcia a partire dalle politiche sul lavoro che devono essere riforme strutturali e non solo slide da mostrare in tv o alle direzioni del Pd. Noi siamo pronti”.

Così Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega al Senato.

SCUOLA TURISMO FRANCESCHINI, CENTINAIO: “ESPOSTO ALLA CORTE DEI CONTI, COLABRODO DI DENARO PUBBLICO”

ROMA, 16 GEN – “Quindici milioni di euro di denaro pubblico e stipendi per 180mila euro all’anno a una direttrice di area lettiana (su cui sussistono dubbi di compatibilità) per non raggiungere neanche un obiettivo formativo né avviare i progetti annunciati nel 2015. Chiediamo che le istituzioni competenti facciano luce sul caso della Scuola beni culturali e turismo – un colabrodo di fondi pubblici -, accertino a quanto ammontano eventuali sprechi e se ci sono state responsabilità”. La Lega – per iniziativa del capogruppo al Senato Gian Marco Centinaio – porta il caso della scuola pubblica, lanciata nel giugno 2015 dal ministro Franceschini, all’attenzione della Corte dei Conti. “Presenterò un esposto affinché il ministro sia chiamato a rendere conto agli italiani di come sta utilizzando i loro soldi per un progetto che è nato con grandi auspici, ma è immediatamente finito su un binario morto. E intanto stipendi e fondi continuano a pioggia. Sorge il dubbio che dietro i roboanti annunci ci sia il solito, costosissimo, poltronificio in salsa Pd”

Se vuoi saperne di più

Sen. Gian Marco Centinaio

Baby Gang Torino: Centinaio, punizioni esemplari anche a genitori

Roma, 15 Gennaio – “I componenti della baby gang che ha colpito a Torino composta da 12 ragazzini nord africani e che ha compiuto un’efferata rapina devono essere puniti in modo esemplare. Riteniamo che la responsabilità di quest’azione debba ricadere anche sui genitori di questi ragazzini. Basta con il buonismo e con le giustificazioni questi atti sono intollerabili e vanno affrontati e puniti come tali”.

Così Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega in Senato

Lega, da 5 stelle lezioni inaccettabili. Sono branco di incapaci. Disastro Roma epocale

Roma, 9 Gennaio – “ I 5 Stelle dal loro blog salgono in cattedra e danno lezioni.  Non capiamo però da quale pulpito arrivino visto che non sanno amministrare nulla. Non accettiamo lezioni da questo branco di incapaci. Pensino ai loro processi, all’immondizia, alle scie chimiche invece di attaccare pretestuosamente chi ha sempre dimostrato di saper governare e amministrare bene. Il disastro di Roma è epocale e sotto gli occhi di tutti, l’incompetente Raggi è ormai conosciuta in tutto il mondo per l’incapacità di gestione della Città, oggi non sono stati in grado nemmeno di sradicare il famoso Spelacchio. I grillini dovrebbero  fare un bagno d’umiltà e chiederci in prestito qualche bravo amministratore: in fondo siamo sempre stati più bravi di loro nel trovare sindaci e amministratori all’altezza del loro compito”.
Così Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato.

Protesta guide turistiche: Centinaio, noi con loro. In programma Lega loro richieste

Roma, 9 Gennaio – “Oggi fuori dal Mibact ci sono le guide turistiche italiane che protestano. Hanno ragione:  30000  professionisti rischiano di perdere il lavoro per colpa di un governo che ha subito le direttive europee senza battere ciglio. Le guide turistiche chiedono solo che la loro professione sia disciplinata da una legge dello stato, che si acceda al mondo del lavoro dopo una laurea specifica, un esame di stato e la certificazione linguistica. Richieste legittime che abbiamo recepito in toto nel nostro programma elettorale nella parte relativa al turismo. Dobbiamo difendere una delle  specificità culturali dell’Italia e dobbiamo farlo anche  mantenendo uno standard qualitativo altissimo delle guide turistiche per continuare a essere ambasciatori nel mondo di arte e cultura”.
Così Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega al Senato.

CENTINAIO: ANCHE NEL 2017 LEGA GRUPPO PIÙ PRODUTTIVO DEL SENATO

PAVIA, 31 DICEMBRE.  Anche per il 2017, per il quinto anno consecutivo, l’osservatorio indipendente OPENPOLIS ha dichiarato che il Gruppo della Lega in Senato è stato il più produttivo nei lavori d’aula e di commissione. Un grande riconoscimento che conferma la qualità e quantità  del lavoro dei Senatori leghisti supportati da uno staff di consulenti di alto livello. Sono orgoglioso di quanto è stato fatto in questa legislatura dal gruppo che ho l’onore di presiedere e devo ringraziare tutti i Senatori per l’impegno, la passione e la serietà dimostrati in questa legislatura. Arrivare primi 5 anni su 5 non è un caso e penso che i nostri elettori debbano essere orgogliosi di noi. Il voto alla Lega è un voto dato a persone che lavorano.” Così il Presidente dei Senatori leghisti Gian Marco Centinaio intervistato dopo l’uscita dell’articolo del Sole 24 ore che certificava gli indici di produttività dei gruppi parlamentari