CENTINAIO (LEGA NORD): UNIVERSITA’ – OGGI POSTO LE BASI PER UN OCCASIONE STORICA PER PAVIA

IMG-20150725-WA0000 (1)MILANO 25 LUGLIO – ” l’incontro di oggi presso gli uffici di Regione Lombardia tra il Presidente Maroni, il Rettore Rugge ed il sottoscritto e’ un momento importante e storico per la nostra Università e per la città di Pavia.
La disponibilità di Maroni a promuovere in tempi stretti un accordo di programma per il “Campus universitario della salute” e’ da segnare come un momento storico. E da cittadino Pavese che ha l’onore di rappresentare il nostro territorio, sono soddisfatto per essere stato motore attivo per organizzare questo importante incontro. Voglio commentare positivamente la forza delle idee del nostro Rettore e della nostra Università e la disponibilità del Presidente Maroni. Regione Lombardia ed Università’ di Pavia protagoniste nel migliorare ulteriormente l’offerta formativa agli studenti che scelgono la nostra città. Orgoglioso del lavoro che abbiamo svolto” lo dichiara Gian Marco Centinaio capogruppo dei Senatori Lega Nord all’uscita da Palazzo Lombardia insieme al Presidente Maroni ed il Rettore Fabio Rugge .
Comunicato stampa di Regione Lombardia: “Questa mattina si è svolto a Palazzo Lombardia un incontro tra il Presidente della Regione, Roberto Maroni, e il Rettore dell’Università degli Studi di Pavia, Fabio Rugge, alla presenza del senatore Gian Marco Centinaio.
Il Rettore ha illustrato al Governatore il progetto per il nuovo Campus della Salute dell’ateneo pavese, sottolineandone la rilevante importanza strategica sia per la maggiore sinergia che contribuirà a sviluppare tra Università e Policlinico San Matteo sia per l’opportunità di riunire in un sistema integrato di edifici e spazi l’intera offerta didattico-organizzativa e bibliotecaria della Facoltà di Medicina.
Il Presidente Maroni ha manifestato interesse per questo progetto e si è dichiarato disponibile a promuovere in tempi stretti un Accordo di Programma, che possa consentire l’avvio dei lavori all’inizio del prossimo anno.”

Centinaio: Verdini, continua lo smembramento di FI – auguri agli “zerovirgola”

IMG_3878

La rottura del “patto del Nazareno” continua a lasciare strascichi.

ROMA, 23  LUGLIO – ” I nostri migliori auguri agli ‘zerovirgola’, e cioè ai “nuovi gruppi” formati da parlamentari eletti in un partito e che per strada, ma soprattutto per comodo, scelgono di tradire il mandato dei propri elettori. Noi siamo orgogliosamente leghisti, di certo non ci riduciamo a essere i reggi coda di Verdini che ha condotto Forza Italia nell’abbraccio mortale di Renzi. Il senatore e i suoi adepti continueranno a sostenere la vergognosa azione di questo governo a differenza nostra che abbiamo solo un obiettivo:  mandare a casa Renzi “.
Lo dichiara Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato.

SCUOLA: CENTINAIO, LEGA VOTERA’ CONTRO LA FIDUCIA

Il Presidente del Gruppo dei Senatori Lega Nord,  Senatore Gian Marco Centinaio
Il Presidente del Gruppo dei Senatori Lega Nord,
Senatore Gian Marco Centinaio

ROMA, 24 GIU “La scuola di Renzi? E’ pessima. Altro che assunzioni subito, questo provvedimento è solo l’ennesima presa in giro agli insegnanti che ancora una volta saranno umiliati da un premier che racconta solo bugie. Il governo usa ancora la fiducia bavaglio per imporre una legge che non è condivisa neanche da tutta la maggioranza. Noi per coerenza e per convinzione porteremo avanti la nostra battaglia e faremo un’opposizione durissima alla fiducia e a un testo che è da bocciare come tutto il governo. La Lega non fa sconti: Renzi se lo metta in testa”.
Lo dichiara il Capogruppo Lega Nord al Senato Gian Marco Centinaio

TUNISIA-BARDO: CENTINAIO (LN), PREMIER E MINISTRI HANNO NEGATO PRESENZA TERRORISTI SU BARCONI ORA A CASA SUBITO

giamma8ROMA, 20 MAGGIO – ” L’arresto di oggi conferma quanto diciamo da sempre. Renzi-Alfano vogliono farci invadere e ammazzare dai terroristi. Hanno negato fino a ieri che sui barconi potessero esserci clandestini-terroristi ma sono stati smentiti dai fatti. Devono andare a casa subito, devono dimettersi adesso, così gli italiani potranno finalmente votare chi lavora per garantire la sicurezza nazionale e chi chiuderà finalmente le frontiere e cioè la Lega Nord che è l’unica forza politica contro l’invasione”.

Lo dichiara il capogruppo della Lega Nord al senato Gian Marco Centinaio.

Tunisia: Senatore Centinaio, Lega Nord – chiudere confini. Basta importare terroristi –

 

tunisi ostaggi(AGI) – Roma, 18 mar. – “Basta importare terroristi, il rischio e’ troppo alto. Il governo blocchi subito i confini”. Lo chiede Gian Marco Centinaio, presidente dei senatori leghisti. “Il nostro pensiero – spiega – e’ rivolto alle vittime dell’ennesimo vile attentato dell’Isis. L’Occidente non puo’ piu’ voltare la testa di fronte al fondamentalismo islamico. Questi assassini devono essere fermati”. (AGI)

 

 

 

Il Senatore Gian Marco Centinaio all’ambasciata Brasiliana per chiedere il rientro di Cesare Battisti

battistiManifestazione di Riva Destra e  DifendiAMO L’ITALIA, con Lega Nord e Forza Italia
Davanti all’ambasciata brasiliana, ieri 10 marzo, si sono riuniti militanti e rappresentanti di Riva Destra e DifendiAMO L’ITALIA, con loro Gian Marco Centinaio, presidente dei senatori della Lega Nord, e Fabrizio Di Stefano, deputato di Forza Italia oltre a Fabrizio Santori, presidente onorario di Riva Destra e Consigliere della Regione Lazio per il Gruppo Misto.

“Anche oggi noi siamo qua in piazza” dice Gian Marco Centinaio “per chiedere ai brasiliani di mandarci Cesare Battisti in Italia il più velocemente possibile, ma siamo qui anche per dimostrare a chi ci sta dimostrando, a Renzi & C. che in politica internazionale in questo momento l’Italia fa acqua da tutte le parti, la Mogherini non sta facendo niente, sul discorso immigrazione lasciamo perdere, i Marò sono ancora lì, chiediamo che almeno su un cosa, il caso Battisti, fare sì che l’Italia possa avere voce in capitolo a livello internazionale.

 

LIBIA: CENTINAIO (LN), SUBITO BLOCCO NAVALE. GOVERNO NON E’ ALL’ALTEZZA SITUAZIONE

barconeROMA, 18 FEB. – ” Questo governo non è all’altezza della situazione. Sulla Libia i principali esponenti dell’esecutivo hanno parlato prima di guerra e invasione per poi frenare bruscamente e ritrattare tutto cercando di intraprendere la strada della diplomazia. La realtà è che il Paese è in serio pericolo perché l’Italia è l’approdo dell’Europa e la Libia è l’approdo dell’Africa e Alfano e Renzi non hanno alcuna intenzione di fermare l’invasione mettendo a rischio la sicurezza nazionale. La realtà è che tra i clandestini potrebbero nascondersi terroristi e miliziani dell’Isis e nessuno può smentire questo assunto. L’unica soluzione è che il governo imponga da subito il blocco navale”.

Lo dichiara Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato.

Parigi: ATTENTATO al giornale satirico Charlie Hebdo

attentato parigi(ANSA) – ROMA, 7 GEN – “Un’aggressione senza precedenti. Un lutto profondo e sconfinato che colpisce tutto il mondo occidentale e non solo la Francia se la matrice islamica venisse confermata. Il primo pensiero naturalmente va alle famiglie e agli amici di coloro che sono stati barbaramente uccisi mentre svolgevano il loro lavoro. Non voglio strumentalizzare queste morti, sarebbe ingiusto e poco rispettoso: pero’ l’auspicio e’ che questi falsi buonisti che predicano integrazione e apertura dei confini smettano di blaterare”. Lo afferma Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato commentando l’attentato al giornale satirico Charlie Hebdo. “E’ il momento di rispondere con durezza contro chi viene nel nostro Paese per sterminarci. Altro che costruzioni di nuove moschee. Alfano inizi a fare il ministro dell’interno e rimpatri tutti gli ospiti non graditi che ci stanno letteralmente invadendo con Mare Nostrum prima e con Triton oggi, operazioni volute e sostenute da questo governo”, conclude. (ANSA)