AIRBNB: CENTINAIO, BENE SENTENZA TAR. AVANTI A LOTTA CONTRO ABUSIVISMO


“La sentenza del TAR conferma quanto noi abbiamo sempre sostenuto, la lotta all’abusivismo e all’illegalità è prioritaria per il rilancio del turismo che oggi sta investendo e danneggiando l’intero settore. Il nostro impegno è costante, stiamo lavorando a un codice identificativo per combattere questa problematica che caratterizza l’accoglienza turistica. In particolare, stiamo valutando alcune soluzioni tecniche di concerto con le Regioni e i soggetti competenti. Inoltre, prosegue l’operazione tax credit, tanto attesa dal settore e strategica per il comparto; una misura a sostegno delle imprese alberghiere che verrà gestita totalmente dal Mipaaft” ha commentato il Ministro delle Politiche agricole, alimentari forestali e del turismo Sen. Gian Marco Centinaio in merito alla sentenza del Tar del Lazio che ha respinto il ricorso di Airbnb sugli affitti brevi e il portale ora dovrà riscuotere la cedolare secca e comunicare all’Agenzia delle Entrate i nomi dei locatari e i relativi redditi.”

UFFICIO STAMPA

Latte: Centinaio, misure strutturali per arrivare a 1 euro

(ANSA) – ROMA, 18 FEB – Sono necessarie misure strutturali
per portare il prezzo del latte ovino a un euro: lo ha detto
oggi il ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali
e del turismo, sen. Gian Marco Centinaio, ospite della
trasmissione ‘Uno Mattina’ della Rai.
“A un euro ci si arriva, ma in base alla richiesta e al
prezzo di mercato al quale il pecorino deve arrivare – ha
rilevato il ministro – e quindi le industrie di trasformazione
ci dicono che ora non riescono ad arrivarci. Con tutte le
operazione che mettiamo in campo, l’obiettivo è appunto arrivare
oltre l’euro che chiedono i pastori”. Centinaio ha quindi citato
la proposta di “nominare un prefetto che si occupi di gestire,
analizzare e fare indagini sui potenziali abusi, controllare
eventuali violazioni della legge da parte della filiera. Noi
stiamo parlando di una Dop, una eccellenza della nostra
enogastronomia. Se ci fosse latte, come dice qualcuno,
proveniente dalla Romania, allora sarebbe un problema. E quindi
è giusto fare i controlli”.
Il ministro ha inoltre osservato che “in questo momento c’è
un problema”, riferendosi alla “non richiesta del mercato” e
alla conseguente “produzione al di sopra delle richieste” e al
calo del prezzo. Per Centinaio è “interessante” la proposta di
72 centesimi per i mesi di febbraio, marzo e aprile per poi
arrivare a novembre con un saldo che prende in considerazione il
prezzo medio del latte da novembre dello scorso anno a questo. A
questa proposta, ha aggiunto, “si affiancano quelle strutturali
di filiera”. Questo, ha concluso, “è quello che il Governo, che
tuttavia è estraneo alla questione che è strettamente di
rapporto tra produzione e industria, mette sul tavolo ma sembra
che non sia sufficiente. I dati Ismea ci dicono che il prezzo
minimo sarebbe di 74 centesimi”.

Russia-Italia: ministro Centinaio da oggi in visita a Mosca

Mosca, 12 feb – (Nova) – Il ministro delle Politiche
agricole, alimentari e forestali e del Turismo, Gian Marco
Centinaio, inizia oggi una visita di due giorni nella
Federazione Russa. Secondo quanto si apprende, il ministro
visitera’ la Fiera Prodexpo. La 26ma edizione della Fiera
Prodexpo, uno degli appuntamenti settoriali di maggior
richiamo per la Russia sia per i produttori che per i buyers
del settore agroalimentare, ha preso il via ieri e si
concludera’ venerdi’ 15 febbraio. Il padiglione italiano
presente alla fiera ospita 47 espositori.

++ Venezia: Centinaio, provvedimento inutile e dannoso ++ 

Ministro, vogliamo diventare un paese turistarepellente?

(ANSA) – ROMA, 5 FEB – “Provvedimento inutile e dannoso. Vogliamo diventare un paese turistarepellente?”. Con questo tweet il ministro Gian Marco Centinaio commenta la proposta di delibera sul regolamento per l’istituzione e la disciplina del contributo di accesso a Venezia presentata ieri dal sindaco Luigi Brugnaro e già approvata dalla giunta. Sono previsti 6 euro per l’ingresso nei giorni ordinari, 8 in quelli da bollino rosso e 10 da bollino nero ma fino al 31 dicembre la quota sarà di 3 euro per tutti. Dal 2022 la prenotazione per accedere alla città sarà resa obbligatoria.

Ippica: Centinaio, pagamenti dopo otto mesi e’ una vergogna

Ippica: Centinaio, pagamenti dopo otto mesi e’ una vergogna
“La macchina dello Stato e’ troppo lenta e i controlli infiniti”
(ANSA) – SIENA, 5 FEB – “Stiamo cercando di capire come
accelerare i pagamenti perche’ non posso pensare che chi ha
diritto di essere pagato venga pagato dopo otto mesi. Questo e’
impensabile e anche vergognoso”. Lo ha detto rispondendo ai
giornalisti sul rilancio del comparto ippico italiano, il
ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio a Siena a
margine del forum Qualivita.
“In questo momento – ha detto Centinaio – il punto di
debolezza del sistema e’ una macchina dello Stato e burocratica
troppo lenta, sono i controlli infiniti. Siamo partiti con la
ristrutturazione per quanto riguarda tutto il sistema delle
corse, dei premi e quindi abbiamo eliminato il decreto che c’era
precedentemente e ne abbiamo fatto uno nostro. Sono talmente
convinto della mia mission sull’ippica – ha concluso – che ho
tenuto la delega per me”.(ANSA).

FIERE: IEG PRESENTA A MINISTRO CENTINAIO TTG, A RIMINI DAL 9 ALL’11 OTTOBRE =

Rimini, 4 feb. (Adnkronos/Labitalia) – Da mercoledì 9 a venerdì 11 ottobre 2019: queste le date ufficiali della prossima edizione di Ttg Travel Experience che Italian Exhibition Group (Ieg) organizzerà al quartiere fieristico di Rimini in contemporanea a Sia Hospitality Design e Sun Beach&Outdoor Style. Occasione dell’annuncio l’incontro svoltosi questa mattina nella sede milanese di Ieg tra Gian Marco Centinaio, ministro delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, e il Ceo di Ieg, Ugo Ravanelli. Presenti anche il direttore Fiere Italia, Patrizia Cecchi, e la Group Brand Manager, Gloria Armiri. Un appuntamento, quello di stamane, utile per condividere i contenuti business che Ttg proporrà a ottobre, periodo strategico e funzionale all’offerta della proposta turistica 2020 in Italia e nel mondo. E’ stata definita una strategia di continuità tra ministero e Ieg sul mercato del turismo organizzato, attraverso le tre manifestazioni, con la possibilità di avviare un percorso comune per la realizzazione di progetti verticali condivisi proprio sul tema. E’ stato inoltre stabilito che alla fiera di Rimini si svolgerà la riunione fra assessori regionali e il ministro che includerà un incontro aperto con gli operatori. A tema nella mattinata anche il lavoro comune sull’enogastronomia di qualità legata al turismo, binomio imbattibile e determinante per la crescita del settore. Il ministro, nel rimarcare l’importanza della presenza di Ieg in Cina come organizzatore delle fiere di settore di Shanghai (Swtf) e Chengdu (Ttm), ha spiegato che il ministero sta valutando l’opportunità di creare una forma di collaborazione congiunta, coinvolgendo Enit. Centinaio ha sottolineato come il Ttg di Rimini, la cui l’ultima edizione di Ttg ha registrato la presenza di 73.821 presenze professionali e 2.850 espositori, rappresenti in Italia e nel mondo un brand fortemente riconosciuto, garanzia e sinonimo di turismo di qualità.

TURISMO: CENTINAIO, OGGI SI COMPLETA DEFINITIVAMENTE PASSAGGIO A MIPAAFT, DIMOSTREREMO CHE E’ SCELTA VINCENTE


“Dopo il parere favorevole del Consiglio di Stato, oggi il Cdm ha approvato il DPCM che disciplina l’organizzazione del Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. Si completa definitivamente il passaggio del dipartimento turismo dal MIBAC al MIPAAFT iniziato lo scorso luglio”. Cosi il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, sen. Gian Marco Centinaio. “Andiamo oltre le polemiche. A quanti non hanno mancato di criticare lo spostamento del settore sotto l’agricoltura, continueremo a dimostrare con i fatti come sia stata una scelta politica vincente. Rilanceremo il turismo, che avrà molta più importanza e dignità di quanta ne avesse fino ad ora”.


Il Dipartimento Turismo avrà la funzione di coordinare le linee di azione del Ministero in materia di turismo, anche al fine di favorire una politica integrata di valorizzazione del made in Italy e di promozione coerente e sostenibile del Sistema Italia, in raccordo con i diversi Ministeri ed enti competenti; curare il monitoraggio dell’andamento dei mercati in raccordo con le competenti Direzioni generali del Ministero dello sviluppo economico e gli enti competenti in materia; nell’ambito di competenza del Ministero, svolgere attività di promozione delle eccellenze simbolo della qualità della vita e delle attrattive del territorio Italia.

OBBLIGO ETICHETTATURA PER TUTTI I PRODOTTI ALIMENTARI, CENTINAIO: “VINCE IL MADE IN ITALY. PIÙ TUTELE PER I PRODUTTORI ONESTI E I CONSUMATORI”


“Vince il Made in Italy, vincono i produttori onesti e i consumatori che ora potranno scegliere in totale trasparenza. Niente più informazioni ingannevoli né falsi sulle nostre tavole. Lo avevamo promesso e ora portiamo a casa questo importante risultato. Ce lo avevano chiesto i cittadini, le associazioni di categoria e le nostre aziende che ogni giorno, con il loro lavoro e le eccellenze agroalimentari prodotte, portano in alto il nome del nostro Paese nel mondo. Noi siamo dalla loro parte.”

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, sen. Gian Marco Centinaio, sull’approvazione in Senato dell’emendamento al decreto legge Semplificazioni che prevede l’obbligo di etichettatura di origine per tutti i prodotti alimentari.

TURISMO: CENTINAIO, TASSA DI SBARCO IN SARDEGNA SAREBBE AUTOGOL

“Già sono contrario alla tassa di soggiorno. La capirei se fosse una tassa di scopo, che vincola i Comuni a usare il ricavato solo per dare servizi specifici al turista. Ma per ora non è così». – Cosi il Ministro Gian Marco Centinaio in un intervista all’Unione Sarda, sulla proposta di alcuni consiglieri di FI di introdurre in Sardegna la tassa di sbarco. – «Si può dare al turista una card che offra sconti su bus, metro e musei, parcheggi gratuiti e altro ancora, come fanno in molte città europee. Ma se si tratta solo di spillare soldi approfittando di chi viene in Sardegna, poi magari il turista si scoccia e va alle Baleari. Altro che tassa di sbarco. Poi chi glielo dice, ai consiglieri di FI, che gli arrivi in Sardegna sono diminuiti perché abbiamo messo l’ennesima tassa?» Per quanto riguarda la Sardegna Dmo, la nuova società per la gestione coordinata delle strategie turistiche, il ministro ha sottolineato «Quello che posso dire è che la Costituzione affida la competenza sul turismo essenzialmente alle regioni, e alle regioni io dico che il ministero c’è, è disponibile a collaborare per ogni iniziativa. Però vorremmo vedere un po’ più di attività. Muoviamoci, perché i competitor non stanno fermi”.

LATTE: CENTINAIO: LA NOSTRA PROPOSTA E’ FARE FILIERA. TAVOLO NAZIONALE A META FEBBRAIO

“Spero di avviare il tavolo nazionale sul latte ovino e caprino a metà febbraio. Però voglio approfondire la gestione dei consorzi del pecorino, e i rapporti tra il pecorino sardo e quello del Centro Italia. La nostra proposta è fare sistema, lavorare sulle filiere. Le aziende di trasformazione, se non hanno chi produce il latte, non possono vendere latte di pecora o capra spacciandolo per sardo, ma magari arrivato dalla Romania o altre parti d’Europa», cosi il Ministro Gian Marco Centinaio in un’intervista all’Unione Sarda. “In Cina è emerso un forte interesse per il latte di pecora, ci hanno chiesto molte informazioni. E’ un’occasione per la Sardegna”, ha concluso il Ministro.