Interrogazione Parlamentare al Ministro: I costi per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati non devo gravare sui bilanci dei Comuni.

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 
Al Ministro dell’Interno  

Premesso che: 

 il fenomeno dei minori stranieri affidati ai servizi sociali ha assunto, negli ultimi anni, proporzioni vastissime e incontrollabili, a causa delle massicce ondate migratorie che hanno investito il nostro Paese;nel mondo industrializzato i problemi dell’infanzia sono spesso connessi all’ondata dei flussi migratori: I minori, sradicati dal proprio ambiente naturale, in condizioni di povertà, diventano facilmente preda di situazioni di violazione dei diritti fondamentali, dallo sfruttamento del lavoro minorile all’accattonaggio, dallo sfruttamento sessuale  all’utilizzo a fini di microcriminalità.  Leggi tutto “Interrogazione Parlamentare al Ministro: I costi per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati non devo gravare sui bilanci dei Comuni.”

IMMIGRAZIONE: LEGA, MIGLIAIA DI MINORI SPARITI. COMUNI CHIAMATI A SFORZI ECONOMICI INSOSTENIBILI. GOVERNO CRIMINALE

IMMIGRAZIONE: LEGA, MIGLIAIA DI MINORI SPARITI. COMUNI CHIAMATI A SFORZI ECONOMICI INSOSTENIBILI. GOVERNO CRIMINALE

29 0ttobreROMA, 29 OTT. – ” Durante un’audizione al senato il rappresentante dell’Egitto ha dichiarato che l’unico paese che non rimanda a casa i minori non accompagnati egiziani è l’Italia. Come sempre siamo i più scemi! A Pavia,succede che il comune deve provvedere tra le altre cose al sostentamento di 55 minori egiziani che costano ai pavesi 2.500 euro al giorno. Al di là dell’aspetto economico insostenibile per le casse comunali c’è anche l’aspetto umano. Non abbiamo nulla da offrire a questi ragazzini ed è assurdo privarli dell’affetto della loro famiglia e dell’opportunità di crescere nella loro terra d’origine”. Lo dichiara Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord a Palazzo Madama e firmatario di un’interrogazione al ministro dell’interno Alfano che chiede ” la continuità del finanziamento di un fondo nazionale per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati affinché non gravi sui bilanci dei comuni ed escluda, dai vincoli del Patto di stabilità al quale sono soggetti gli enti locali, le spese destinate alla presa in carico dei minori non accompagnati” . Anche Matteo Mognaschi consigliere comunale leghista a Pavia interviene dicendo: ” Di fronte all’immobilismo dell’Amministrazione Comunale di Pavia che dopo settimane di discussione sull’emergenza dei minori egiziani non ha ancora risolto nulla, con questa interrogazione direttamente al Ministro dell’interno mi auguro che qualcosa si sblocchi perché il Comune non riesce a sostenere questa spesa folle. Il Sindaco Depaoli come sempre si distingue per l’inerzia, speriamo che il ministro risponda concretamente.” Centinaio analizza la situazione oltre i confini pavesi: “Secondo i dati del ministero dell’Interno solo dal gennaio 2014 i minori arrivati in Italia sono stati 6722 di cui 4.598 non accompagnati per la maggior parte di nazionalità eritrea, somala ed egiziana. Questi bambini sono spesso vittime delle organizzazioni criminali e nessuno ha consapevolezza di quanti siano veramente e di che fine facciano. Ho presentato un’interrogazione al ministro dell’interno perché il fenomeno dei minori non accompagnati è ormai incontrollabile in Italia. Alfano deve farsi subito carico di questa emergenza – conclude Centinaio – questo governo si dimostra sempre più criminale nella gestione dell’immigrazione” .

IUS SOLI: CENTINAIO, FORSE BERLUSCONI HA DIMENTICATO DI ESSERE DI CENTRODESTRA?

ROMA, 23 OTT “Berlusconi appoggia la proposta di Renzi sullo ius soli? Noi siamo contrarissimi. Forse Berlusconi non ricorda più che il suo partito una volta faceva parte del centrodestra. Non ci interessa rincorrere politiche sinistrorse e falsobuoniste: per noi il governo deve occuparsi dei problemi degli italiani, delle aziende in crisi, della tassazione insopportabile. Questa omologazione di Forza Italia ai progetti renziani è quanto di più lontano da noi possa esserci: noi i clandestini vogliamo respingerli, non dare loro hotel a 4 stelle e ospitalità da 1200 euro al mese. Risorse che devono essere spese per i nostri pensionati e disoccupati: prima i nostri“.

Lo dichiara Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato.

IMMIGRAZIONE: LEGA, GRILLINI COPIONI. ZERO IDEE. CI RINCORRONO PER NON AFFONDARE

10685438_10204737043135040_4655101356999060456_nROMA, 22 OTT. – ” I grillini sono dei copioni, non hanno idee. Ci rincorrono sul tema dell’immigrazione perché hanno capito che la gente la pensa come la Lega. Annaspano, i gruppi parlamentari sono composti principalmente da residuati della sinistra estrema. Infatti, se sul blog il caro leader scopiazza la nostra linea, sui temi dell’immigrazione in aula i suoi votano con Sel e il Pd. Mai dimenticheremo l’abolizione del reato di immigrazione clandestina che è il risultato di un emendamento del M5S al senato. I cittadini non hanno l’anello al naso, sanno bene che i grillini sono solo dei quaraquaqua!”.

Lo dichiara il capogruppo della Lega Nord al Senato, Gian Marco Centinaio

RENZI: CENTINAIO, PREMIER SOLITO CHIACCHIERONE MA COME COPRE BONUS 80 EURO?

ROMA, 20 OTT “Invece di tante inutili chiacchiere Renzi farebbe bene a spiegare come fa una voce permanente come la stabilizzazione degli 80 euro in busta paga a essere coperta con una voce una tantum come il deficit. Forse conta di andare a deficit anche l’anno prossimo? Peccato che il suo fiscal compact dica che non solo deve andare in pareggio ma che deve ridurre il debito oltre 60% di un ventesimo . Ovvero deve trovare 55 miliardi. Altro che deficit e altro che 80 euro alle mamme. Renzi è il solito parolaio. Promesse senza contenuti”.
Lo dichiara Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato.

Stufi delle promesse di Renzi

(ANSA) – ROMA, 20 OTT – ”In questo momento siamo a caccia di quegli italiani che sono stufi delle promesse di Renzi, tra cui anche questa degli 80 euro alle mamme, e sono stufi degli accordi tra Renzi e Berlusconi che da quasi un anno non fanno piuù capire agli italiani da parte sta centrodestra e centrosinistra e quali sono gli ideali dell’uno e dell’altro”. Lo ha detto Gian Marco Centinaio, Lega Nord intervenendo ad Agora’, su Rai3. (ANSA)

La legge di Stabilita’ ”avrà conseguenze catastrofiche in Lombardia”

(ANSA) – MILANO, 17 OTT – Se resta cosi’ la legge di Stabilita’ ”avrà conseguenze catastrofiche in Lombardia”: lo ha detto il presidente lombardo Roberto Maroni spiegando che da una prima valutazione ”si rischia la chiusura di almeno 10 ospedali, l’aumento dei ticket, delle addizionali Irap e Irpef e tagli a infrastrutture e trasporti”. (ANSA).

LEGGE STABILITA’: CENTINAIO, UNICA SOLUZIONE E’ TORNARE ALLE URNE

16 0ttobreROMA, 16 ott “Che Renzi voglia abbassare le tasse facendola pagare alle regioni e agli enti locali è ormai un dato di fatto: non lo sostiene più solo la Lega ma i suoi stessi alleati dai ministri fino ai sindaci passando per i governatori del Pd. Dopo aver fatto finta di abolire le province ora il premier se la prende con tutti gli enti locali con l’obiettivo di realizzare uno statalismo pieno e sovrano.
Inoltre il testo della legge di stabilità, se confermato, contiene tutto il peggio della prima repubblica: dall’assistenzialismo al Sud con ulteriori finanziamenti agli Lsu e forestali calabresi fino al clientelismo più becero.
Unica soluzione è tornare al più presto alle urne“.

Così Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato,
commenta la legge di stabilità.

Senato: Centinaio, da Grasso vendetta personale contro di me E’ sospetta coincidenza tra voto su Consulta e sua decisione

(ANSA) – ROMA, 14 OTT – “Il presidente Grasso mi ha estromesso
dall’Aula per le prossime due settimane. Più che una sanzione mi
sembra una vendetta personale vera e propria tanto più che mi
aveva pure chiesto scusa per non avermi dato la parola la sera
del ‘fattaccio'”. Così il capogruppo della Lega al Senato Gian
Marco Centinaio, conversando con i cronisti a Palazzo Madama,
commenta la sospensione decisa nei suoi confronti dal Consiglio
di presidenza del Senato per i disordini in Aula di mercoledì
scorso.
“Forse Grasso – aggiunge – si è innervosito per le nostre
critiche politiche nei suoi confronti e certo non può che
apparirmi sospetta la coincidenza di questa vera e propria
punizione con il voto per l’elezione di un componente della
Consulta di questa mattina. Grasso, però, stia sereno: non
saranno le sue piccole vendette a spuntare le nostre armi di
critica politica”.(ANSA).

BRONI: LEGA, PROMESSA DOVUTA E MANTENUTA. 11 MLN PER BONIFICA PICCOLO MA RISOLUTIVO RISARCIMENTO A TERRITORIO DEVASTATO

fibronit“oggi una notizia importante per la NOSTRA Provincia. da poche ore il Ministero ha sbloccato i fondi necessari per la bonifica dell’area EX FIBRONIT a Broni. Venerdi Maroni l’aveva promesso e..ci siamo riusciti. tutti insieme! una grandissima emozione.
Un grazie e bravi a tutti coloro che in questi anni si sono attivati per tenere alta l’attenzione (penso alle Associazioni); ed a chi è riuscito a concretizzare quanto promesso”.

ROMA, 14 OTT. – ” Abbiamo fatto un lavoro di squadra che è servito per garantire a Broni gli 11 milioni di euro necessari per terminare la bonifica del territorio devastato dall’amianto della Fibronit. L’accelerazione è avvenuta dopo la visita dello scorso venerdì del governatore Roberto Maroni e dell’assessore all’ambiente Claudia Terzi che hanno dato al collega Paolo Arrigoni e a me il mandato di fare forte pressione sul ministero dell’ambiente affinché i fondi fossero finalmente sbloccati. Questo intervento risolutivo è poca cosa, nulla risarcirà il territorio e le famiglie delle vittime dell’amianto del dolore e della sofferenza ma serve a dare speranza alle nuove generazioni di Broni a garantire loro il diritto alla salute. Si chiude un’epoca buia, un grande ringraziamento deve essere rivolto alle associazioni che non si sono mai scoraggiate e hanno proseguito questa battaglia con determinazione e coraggio, al sindaco e al consigliere regionale Angelo Ciocca. Per la Lega Nord pavese ma anche per tutto il movimento questa era una priorità, una promessa fatta ai cittadini, una promessa che abbiamo mantenuto”.

Lo dichiara il capogruppo della Lega Nord al senato, il pavese Gian Marco Centinaio.