RIFORME: CENTINAIO, DA MAGGIORANZA NEMMENO UNA RISPOSTA MA RENZI NON FARA’ SELFIE DI AGOSTO CON TESTO APPROVATO

spartaniROMA, 22 LUG “Per ora maggioranza non ha avuto il coraggio di mettere la tagliola. Ma quella tagliola, quella parola è rimasta nell’aria come un ectoplasma per tutta la conferenza dei capigruppo”.
Così Gian Marco Centinaio in Aula al Senato durante il dibattito sul nuovo calendario deciso dalla capigruppo sulle riforme che ha stabilito, dalla prossima settimana, lavori a oltranza. La Lega Nord, aggiunge il capogruppo leghista di Palazzo Madama, non teme certo di restare in aula “anche per tutto il mese di agosto se serve” purché “si dia finalmente spazio ai contenuti e non a inutili e deleteri giochi di forza che offendono prima di tutto i cittadini”.
Centinaio ricorda che “noi stiamo ancora aspettando delle risposte dal Governo – dice – invece continuiamo ad assistere a uno sterile braccio di ferro. Il governo inizi a esaminare le nostre proposte sull’elezione diretta dei senatori, sulla possibilità di fare referendum consultivi e anche sui trattati internazionali, sull’eliminazione dalla Costituzione del patto di stabilità interno. Maggioranza e governo invece scelgono la strada del muro contro muro. Oggi l’unica risposta che mi è giunta è quella del sottosegretario che mi ha detto che noi vogliamo fare la Padania. Se quella è la risposta io dico grazie, arrivederci”
“Ci chiedono anche di ritirare i nostri emendamenti. Non lo faremo – aggiunge Centinaio – perché le nostre non sono proposte ostruzionistiche ma di merito per migliorare il testo. Noi siamo qui ma se Renzi e la maggioranza continueranno sulla strada del golpe noi non ci stiamo. E non pensino di poter imporre la tagliola: noi li inchioderemo in Aula. Il mio gruppo è mediamente giovane – conclude rivolto alla maggioranza – e anche 24 ore su 24 noi ci stiamo. Ma siete voi che dovete garantire il numero legale”

Renzi non ci fa paura

ROMA 22 LUG. – Riparte il dibattito sulle riforme costituzionali. All’arroganza del Governo si contrappone la voglia di democrazia della Lega. Stop alla dittatura del renzismo. Mr Bean NON ci fa paura

Lo dichiara il Capogruppo al Senato Gian Marco Centinaio

RIFORME: CENTINAIO, DA GOVERNO NO RISPOSTE A NOSTRE RICHIESTE. SI RINVII DISCUSSIONE

ROMA, 21 LUGLIO – ” Chiediamo un rinvio della discussione sulle riforme perché ad oggi non abbiamo ricevuto risposte alle proposte da noi avanzate. Ci aspettavamo che il ministro Boschi, nel suo intervento, facesse riferimento alle richieste migliorative della Lega Nord al testo ma, non avendo ricevuto alcuna risposta, non possiamo votare la riforma. Ricordiamo al governo, che le nostre proposte sono molto articolate e non si limitano al tema del referendum e peraltro, corrispondono a molti dei rilievi fatti dai relatori”.

Lo ha dichiarato il capogruppo della Lega Nord a Palazzo Madama, Gian Marco Centinaio.

Congresso Lega Nord a Padova, Centinaio: riforme? Per noi le priorità sono lavoro e dignità

Il capogruppo della Lega al Senato Gian Marco Centinaio è intervenuto al congresso della Lega Nord di Padova. Un intervento deciso, con il cuore rivolto costantemente alla gente, alle necessità di coloro che vivono tutti i giorni in uno stato che non garantisce lavoro e pari diritti: “In queste ultime settimane sono tante le persone che mi hanno chiesto qual è la posizione della Lega Nord sulle riforme, me lo hanno chiesto giornalisti ma anche cittadini. Certo, le riforme, ma perchè prima non mettiamo come priorità il lavoro, la dignità per gli anziani che non riescono ad arrivare a fine mese, perchè non mettiamo la questione delle imprese che sono costrette a chiudere per i crediti nei confronti della pubblica amministrazione? Perchè non ci decidiamo ad affrontare la questione di quella che io chiamo invasione clandestina?  Noi siamo quindici senatori – ha sottolineato il senatore Centinaio nel suo intervento – non ci sentiamo assolutamente la stampella della maggioranza. Siamo contro la gestione politica di Renzi spesso basata solo sugli interessi di qualcuno. Noi siamo a Roma per portare avanti le richieste della nostra terra, ci sentiamo come guerrieri-guastatori simili agli spartani che quotidianamente fanno barriera per difendere i diritti del proprio popolo”.

IMMIGRAZIONE, CENTINAIO (LN): DA RENZI SOLO OPPORTUNISMO POLITICO, IL SUO GOVERNO HA FATTO MORIRE PERSONE

“Quello di Renzi è solo opportunismo politico: il premier ha aspettato di toccare il suolo del Mozambico per lanciare nuovi slogan sull’immigrazione.
La Lega Nord da sempre sostiene la necessità di intervenire nei paesi d’origine. Renzi si sveglia solo ora, dopo che per mesi il suo governo, con l’operazione Mare Nostrum, ha buttato via soldi e fatto morire persone”. Lo dice il capogruppo Lega Nord al Senato Gian Marco Centinaio commentando le dichiarazioni del premier sull’immigrazione.

Roma 17 Lug.- Termina la discussione generale sulle riforme costituzionali

Oggi termina la discussione generale sulle riforme costituzionali. Tutti i Senatori della Lega sono intervenuti. Come un unica voce. Con determinazione. Da Militante della Lega sono orgoglioso di come abbiamo condotto il dibattito.
E siamo stati molto chiari:

  1. questa riforma NON ci piace
  2. NON siamo la stampella di una maggioranza allo sbando
  3. vogliamo più autonomia, meno centralismo e meno vincoli da un europa matrigna.

Caro Renzi o ci ascolti e condividi le nostre idee, altrimenti le tue riforme ve le votate tu, Alfano e Monti.