Conferenza stampa Lega Pavia

Gian Marco Centinaio, durante la conferenza della Lega di Pavia: ” I ringraziamenti sono doverosi a tutti coloro che si sono espressi a favore della Lega, non solo a Pavia, ma in tutta la provincia. La campagna elettorale per noi è il punto di partenza.

La Lega non è andata a Roma per fare una gita, ma per portare le istanze del territorio.

A Pavia si è scelta la concretezza, la Lega è vicina ai cittadini.”

Guarda la Conferenza stampa integrale

Per la gente…

Prima gli italiani

Prima gli italiani.

Pubblicato da Gian Marco Centinaio su martedì 27 febbraio 2018

Cinque anni per la gente, tra la gente

4 marzo #100x100centinaio #salvinipremier #fontanapresidente #senato

Pubblicato da Gian Marco Centinaio su martedì 27 febbraio 2018

Embraco: Lega, per noi prima lavoratori e non multinazionali

Roma, 20 feb. – “La Lega è al fianco di Daniele Simoni l’operaio della Embraco che dopo 25 anni di lavoro si vede chiudere la fabbrica e rovinare la vita senza nemmeno uno straccio di trattativa. A lui e a tutti gli altri dipendenti che sono nella stessa situazione va la nostra più sincera solidarietà. L’ennesima porcata permessa dall’Europa e da un governo di sinistra che ha difeso solamente gli interessi di lobby e multinazionali che usufruiscono di finanziamenti pubblici e incentivi statali e poi danno il ben servito al nostro Paese delocalizzando e licenziando in tronco migliaia di lavoratori. Questa non è politica per i cittadini, ma vera e propria carne da macello! Uomini e donne usati come mero strumento di guadagno senza il minimo rispetto della persona. La Lega a questo gioco al massacro non ci sta e una volta al governo avrà come priorità proprio quella di difendere il lavoro e la dignità di ogni singolo lavoratore”.

Così i capigruppo di camera e senato Massimiliano Fedriga e Gian Marco Centinaio

LEGA, SOLIDARIETÀ A MELONI, PUNIRE VIOLENTI TRAVESTITI DA PACIFISTI

Roma, 13 feb. – “Il gruppo della Lega esprime massima solidarietà e vicinanza a Giorgia Meloni, vittima dei soliti idioti impuniti dei centri sociali. Gente che si riempie la bocca di parole come democrazia, antifascismo e antirazzismo per poi essere la prima ad usare violenza con chi la pensa diversamente. Ci auguriamo che i responsabili dell’aggressione vengano subito individuati e puniti e che i partiti di sinistra siano pronti e solerti a stigmatizzare il gesto di questi violenti travestiti da pacifisti”.

Così i presidenti dei gruppi parlamentari della Lega Massimiliano Fedriga e Gian Marco Centinaio.

Conferenza stampa Lega Pavia. Centinaio: “Squadra importante, con competenti rappresentanti della società civile”

Pavia,10 febbraio – Oggi durante la conferenza stampa di presentazione dei candidati della Lega di Pavia, Gian Marco Centinaio, candidato al Senato della Repubblica ha dichiarato: ” La Lega ha una squadra importante, con competenti rappresentanti della società civile.
Penso che sia importante fare squadra per portare a casa ciò che ci chiede il territorio.
Primo fra tutti il Ponte della Becca, sistemare le nostre strade, far ripartire il lavoro”

Così Gian Marco Centinaio capogruppo della Lega al Senato

Amazon: Centinaio, da Pd solo chiacchiere noi incontriamo azienda

ROMA, 6 FEB – “Il governo targato Pd chiacchiera noi domani incontreremo i vertici aziendali di Amazon e i rappresentanti dei lavoratori per capire i dettagli della vicenda dei braccialetti che tanto ha fatto scalpore”.

Così Gian Marco Centinaio capogruppo della Lega al senato che accompagnerà il segretario della Lega e candidato Premier Matteo Salvini a Piacenza nella sede di Amazon in seguito alla vicenda dei braccialetti elettronici da far indossare ai dipendenti.

“ Con la Lega al governo non sarà possibile accedere ai fondi pubblici, chiudere e licenziare in Italia per poi delocalizzare all’estero come hanno fatto molte multinazionali . Il nostro governo non sarà mai servo di Bruxelles e dei poteri forti”.

Pestata e stuprata in camper: Centinaio (Lega), pakistano già libero dopo 4 mesi. Giusta pena è castrazione chimica

Roma, 6 Febbraio – “ Continueremo a portare avanti la nostra battaglia: per pedofili e stupratori l’unica condanna adeguata è la castrazione chimica. È inaccettabile infatti che dopo appena 4 mesi di carcere un pakistano accusato di aver pestato e stuprato la propria ex compagna sia già stato rimesso in libertà. Per anni in parlamento abbiamo presentato e ripresentato la nostra proposta di legge sulla castrazione chimica ma i “tutela delinquenti” di sinistra non hanno voluto nemmeno parlarne. Su questa brutta storia di violenza successa a Vicenza non abbiamo nemmeno sentito mezza parola di condanna da parte dei buonisti del Pd. Purtroppo ormai ci siamo abituati: sono pronti ad indignarsi ma solo quando gli fa comodo”.

Così Gian Marco Centinaio capogruppo
della Lega al senato.

Centinaio: “da troppo tempo Enit non da alcun contributo alla definizione e alla realizzazione di un disegno strategico di promozione turistica”

“Che la nuova Enit, uscita con tanta enfasi dal cilindro di Dario Franceschini più di due anni fa, sia, come denunciamo da tempo, un ente inutile è fuori discussione. Ma leggere le dichiarazioni di presunti “vecchi saggi”, che hanno attivamente contribuito a generare l’attuale caos nel quale sta naufragando il nostro turismo e che tentano, approfittando del passaggio elettorale, di risalire in sella alla guida dell’Agenzia, è semplicemente incredibile”.

È quanto afferma Gian Marco Centinaio, Capogruppo al Senato della Lega Nord a commento dell’ultimo articolo del Fatto Quotidiano sul disastro Enit.

Leggi tutto “Centinaio: “da troppo tempo Enit non da alcun contributo alla definizione e alla realizzazione di un disegno strategico di promozione turistica””

Migranti: Centinaio (Lega), tunisino sequestratore perché era ancora in Italia?

Roma, 30 gen. – “Lei non lo vuole sposare, lo spasimante tunisino la sequestra. Siamo alla follia! Fortuna ha voluto che la donna sia riuscita ad avvertire i familiari e che la Polizia sia subito intervenuta. Questo è il risultato del buonismo targato Boldrini, Renzi e company, unici responsabili di questo sfacelo che mette a repentaglio la nostra sicurezza. Hanno spalancato le porte del nostro Paese ad individui che fanno finta di non conoscere le più basilari norme del comportamento sociale. Mi domando infatti come mai questo risorsa boldriniana con a capo diversi precedenti penali per furto, ricettazione, detenzione di stupefacenti, porto d’armi illegale e violenza sessuale fosse ancora in Italia. Per quale motivo non è stato espulso? E’ giunta l’ora di riprendere in mano il Paese e mandare a casa chi ha trasformato l’Italia in un grande centro d’accoglienza. Con la Lega al governo clandestini e soggetti fuori legge saranno subito rispediti al mittente”.
Così il capogruppo della Lega al Senato Gian Marco Centinaio.