CENTINAIO (LEGA): SUI TRASPORTI L’ULTIMO REGALO DI BOSONE E DEL PD: FAMIGLIE SENZA LAVORO E MEZZI NON ECOLOGICI.

giamma2PAVIA 2 AGOSTO. ” dopo un anno di lunghe trattative, la Provincia di Pavia a guida PD, ha aggiudicato alla società autoguidovie l’affidamento del servizio di trasporto pubblico locale per la provincia di Pavia. Nell’affidamento si parla di 406 dipendenti.
E’ da un anno che la Lega ricorda agli smemorati del PD che i dipendenti non sono 406 bensì 450 oltre ad altri 40 lavoratori in sub appalto. A questo punto all’appello mancano 100 persone. 100 famiglie. 100 posti di lavoro. Che fine faranno? Chi penserà a loro? Il Sig. Bosone?
Inoltre è scomparso il progetto riguardante l’utilizzo di autobus a metano anziché a gasolio. Un progetto di tutela dell’ambiente messo in soffitta dai solerti amministratori del PD.
Ieri, insieme al sindacato CUB abbiamo manifestato davanti al Comune di Pavia per ricordare che NOI L’AVEVAMO DETTO!. A questo punto l’eredità che il sig Bosone lascia ai pavesi non ci fa dormire sonni tranquilli. Più inquinamento meno lavoro. I pavesi ringraziano.” Lo afferma il Senatore della Lega Gian Marco Centinaio durante gli interventi di fine seduta in Senato.

Daniele Bosone
Daniele Bosone

Pensioni – Centinaio: chiediamo stop lavori su riforma elettorale. Si parli di lavoro


ROMA, 20 GEN. – ” Alla ripresa dei lavori in aula a Palazzo Madama chiederemo che si interrompa la discussione sulla legge elettorale e si intraprenda quella più utile del lavoro. La decisione della consulta sulla vergognosa, iniqua, devastante legge Fornero deve essere discussa. Ai cittadini non frega niente di come si vota, alla gente interessa il diritto al lavoro, un equo compenso, alla possibilità di andare in pensione dignitosamente, anche alla Lega interessa questo, vediamo cosa ne pensa Renzi e come si comporta il suo governo. La verità verrà fuori”.

Lo dichiara il presidente dei senatori leghisti Gian Marco Centinaio.

ORGOGLIOSO DEI MIEI SENATORI. Lavoro: Lega Nord, per Renzi solo spot per noi valore su cui investire

29 luglio 2Roma, 8 ott. (TMNews) – “È chiaro che per Renzi il jobs
act sia solo l’ennesimo spot. Ha scelto di non investire un
euro per il rilancio dell’occupazione. Per noi il lavoro
invece è un valore su cui investire”. Questa la posizione
del gruppo dei senatori della Lega Nord. Gli esponenti
leghisti, Raffaele Volpi, Paolo Tosato, Paolo Arrigoni,
Patrizia Bisinella, Erika Stefani che sono intervenuti questa
mattina in discussione generale sul Jobs Act ora al vaglio di
Palazzo Madama.
“Tagliare drasticamente il cuneo fiscale di almeno il
10%, abolire la legge Fornero, destinare i miliardi usati per
l’immigrazione al sostegno dei lavoratori e degli
imprenditori, sburocratizzazione e l’imposizione di un’unica
tassa al 20%, sono queste le proposte della Lega Nord che il
governo non ha voluto nemmeno prendere in considerazione
troppo impegnato ad ascoltare i consigli di Marchionne,
l’imprenditore residente in Svizzera che guadagna in Italia
ma paga le tasse in Inghilterra – aggiungono -. Noi ci
rifacciamo ad altri consigli, quelli degli artigiani, degli
operai, dei piccoli imprenditori, di tutti coloro che
concorrono con enormi sacrifici a mantenere in piedi questo
stato irresponsabile che sa chiedere e non dare nulla in
cambio. Noi immaginiamo un paese diverso da quello del
partito democratico che ha scelto di far morire i vecchi in
fabbrica e lasciare i giovani a casa sancendo la morte del
paese. Renzi e i sindacati che banchettano con brioches e
pasticcini non si rendono conto della realtà”.

Caso Maugeri: Gian Marco Centinaio firma a sostegno dei dipendenti della clinica di Pavia

Il senatore pavese e capogruppo della Lega Nord in Senato Gian Marco Centinaio sostiene i dipendenti della Clinica Maugeri di Pavia. Sabato 12 luglio Centinaio ha incontrato i rappresentanti dei lavoratori e ha firmato contribuendo di fatto alla causa portata avanti dal personale della clinica, che gestisce un presidio permanente davanti alla Fondazione dal 4 di luglio, data in cui il direttore generale Alberto De Matthaeis ha ufficializzato pesanti tagli ai salari per ripianare la situazione economica della Maugeri stessa.
Passare a lasciare la mia firma e ad incontrare i dipendenti è stato il mio pensiero tornando da Roma – ha dichiarato il senatore Centinaio – come sempre, sono pronto ad impegnarmi per far sì che anche questa situazione non facile possa risolversi. Qui ci sono in gioco troppe variabili importanti: l’eccellenza della sanità pavese si basa anche sulla dedizione e sulla preparazione del proprio personale. Se tagliamo gli stipendi ai dipendenti otterremo gravi difficoltà che si ripercuoteranno inevitabilmente sui pazienti. Pavia non può permettersi, in campo sanitario, di essere seconda a nessuno e di essere costretta a ragionare secondo logiche di profittoIMG-20140712-WA0003

IMG-20140712-WA0007

IMG-20140712-WA0006“.

Legge elettorale: Centinaio (Ln), a cittadini interessa Italicum?

(ANSA) – ROMA, 10 LUG – “Interessa realmente ai cittadini italiani, in questo momento di crisi, che la priorita’ sia l’Italicum o non l’Italicum? O interessa il lavoro?
A me interessa che il mio vicino di casa, che ha perso il lavoro da
due mesi, lo ritrovi nel piu’ breve tempo possibile”
Cosi’ ad Agora’, su Rai3 il senatore della Lega Nord, Gian Marco
Centinaio.
(ANSA)

-Comunicato Stampa-
Mobilità Iper di Montebello: Centinaio, sono a disposizione per portare a Roma la questione

Pavia, 30 gennaio – “La crisi lavorativa che ha investito la nostra provincia è tristemente nota, mi rendo disponibile immediatamente per non lasciare soli i lavoratori dell’Iper di Montebello e per poter portare a Roma le ragioni di coloro che non vogliono che un centro commerciale storico per il territorio pavese lasci a casa persone o addirittura chiuda”. Gian Marco Centinaio, senatore pavese della Lega Nord, interviene fattivamente sulla questione della prospettata mobilità per 53 dipendenti dell’azienda appartenente al settore della grande distribuzione. “Già oggi scriverò alle principali sigle sindacali offrendo il mio supporto, la mia disponibilità e la mia vicinanza – precisa ancora Centinaio – l’Iper di Montebello ha ben quarant’anni di storia alle spalle e ad oggi garantisce lavoro a più di 300 addetti, senza contare il fatto che è il centro commerciale maggiore del nostro Oltrepò. Davanti a segnali di crisi preoccupanti come questo, che investono anche comparti da sempre considerati sicuri, ritengo che sia il caso di dare un segnale forte di unità: sono disponibile ad un incontro anche in tempi brevi per pianificare iniziative che possano raggiungere i palazzi romani a tutela del lavoro e della nostra gente”.