CENTINAIO (LN): il Senato approvi immediatamente la mia proposta di trasformare il Ponte della Becca in Monumento Nazionale.

ponte della becca 2La situazione disastrosa in cui versa il ponte della Becca è sotto gli occhi di tutti ed è altresì noto il fatto che questo ponte, costruito più di 100 anni fa può essere considerato, senza dubbio, monumento di quell’Italia che cercava di unire ed oltrepassare le barriere naturali. L’architettura del ponte, la sua età, la sua destinazione e sopratutto il suo compito svolto per anni possono essere una valida motivazione per indurre il parlamento a votare in tempi brevi la denominazione di monumento nazionale. Grazie a questa legge si potrebbe usufruire di fondi per il restauro in vista della realizzazione del nuovo manufatto che, a causa dei costi proibitivi, rimane ancora un sogno nel cassetto. Ricordo a tutti che il PD ha bocciato per la terza volta il mio emendamento in legge di stabilita per far stanziare al Governo 75 milioni di euro. Ormai i tempi per l’approvazione sono strettissimi ma con la buona volontà della maggioranza si potrebbe portare a casa questo risultato.” Lo afferma il Senatore pavese #Centinaio dopo aver presentato la proposta di legge in oggetto.

Certosa: Centinaio, in arrivo 80 mila euro per salvare il monumento

La Certosa“Il secondo successo in pochi giorni. Dopo i centomila euro per la tutela artistica di san Michele, ora è il momento della nostra Certosa. Sono infatti in arrivo gli ottantamila euro che ci erano stati promessi direttamente dall’ex ministro Bray durante la sua ultima visita al Monumento nel novembre scorso. Abbiamo la certezza che ora sono nelle mani della Sovrintendenza”.

Così il Senatore pavese della Lega Nord Gian Marco Centinaio, subito dopo aver avuto la conferma che la cifra promessa per il restauro della Certosa di Pavia è effettivamente a disposizione della Soprintendenza ai Beni Architettonici e Artistici.
“Altra promessa mantenuta, quindi: per la provincia di Pavia il Ministero dei Beni Culturali (su mia segnalazione) ha stabilito di consegnare, a tutela dei monumenti pavesi, in totale 180.000 euro da destinare a san Michele e alla Certosa. Penso d’altronde che il nocciolo del ruolo politico di coloro che vengono mandati a Roma in rappresentanza dei loro cittadini debba essere proprio questo: raccogliere le istanze che provengono dal territorio e portarle avanti, credendoci seriamente, con impegno quotidiano. E raggiungendo risultati tangibili come questi”.

Certosa di Pavia

Presentato questa mattina da parte del Senatore Centinaio, del Senatore Crosio, dell’Onorevole Grimoldi, del Senatore Bitonci e della Senatrice Comaroli (tutti della Lega Nord), un emendamento alla legge di stabilità per il raggiungimento di un accordo di programma per il restauro della Certosa insieme al Ministero per i beni culturali.

Il testo:
Al punto 7, capoverso comma 4, aggiungere, in fine, le seguenti parole: “Quota parte dei predetti
stanziamenti sono destinati alla ristrutturazione della Certosa di Pavia”.