Centinaio (LN): per pedofili e stupratori castrazione chimica subito

Roma, 14 Settembre – “Stupri, tentativi di violenza su donne e minori: ogni giorno i giornali sono pieni di fatti di cronaca orrendi. E’ ora che la politica affronti il tema calendarizzando subito la nostra proposta di legge sulla castrazione chimica. Se la punizione per chi commette queste nefandezze fosse rapportata al Leggi tutto “Centinaio (LN): per pedofili e stupratori castrazione chimica subito”

Siria: Centinaio (Ln), Alfano piu’ attento a Torrisi

giamma9

Oggi Alfano in Senato sulla questione Siria
(ANSA) – ROMA, 12 APR – “Alfano non ha parlato del ruolo di Turchia, dei Curdi, del ruolo dell’Europa ma di quello della Russia e degli Stati Uniti. L’abbiamo visto molto più’ preso, a trattare il caso Torrisi, anzichè il caso Siria”. Così Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al Senato.
“Per una volta – aggiunge – pero’ apprezziamo il fatto che il nostro Paese inizi finalmente a sostenere la necessità di non isolare Mosca e troviamo positivo che il G7 a livello di ministri degli Esteri appena concluso abbia respinto l’idea di sanzionare la Federazione russa. Su questo punto speriamo che questo Governo non faccia ancora una volta quanto fatto in precedenza da un Governo di pavidi, di persone che sui giornali dicevano una cosa e che con i fatti facevano altro”. (ANSA).

 

Gay: Centinaio (Ln), fondi Unar a prostituzione? Governo dica

giamma9(ANSA) – ROMA, 20 FEB – “Su questa cosa stavamo lavorando anche noi, pare che l’ente che si occupa delle discriminazioni, l’Unar, avrebbe finanziato una serie di associazioni contro la discriminazione. Una di queste associazioni ha delle sedi in cui si fanno i festini, ci sono delle dark room, ci sono anche episodi di prostituzione. Le Iene hanno intervistato il presidente dell’Unar che non ha saputo dare risposte e a questo punto le chiediamo direttamente al Governo. Questo Unar e’ sempre stato molto solerte nel bloccare tante iniziative anche da parte di Comuni italiani, se vuoi difendere le discriminazioni devi essere nelle condizioni di capire a chi dai i contribuiti e se fanno le iniziative che ti hanno promesso. Se in questo caso le iniziative sono legate a prostituzione e pornografia qualche domanda ce la facciamo”. Cosi’ Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega in Senato, e’ intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus a proposito della vicenda dei finanziamenti Unar ad associazioni lgbt.

iene-unar

Centinaio (LN), subito in calendario ddl Castrazione Chimica

giamma5(ANSA) – ROMA, 2 FEB – “Stupri, molestie, assassinii quasi quotidiani di donne, violenze nei confronti di minori. La politica intervenga: si calendarizzi subito la discussione del nostro disegno di legge sulla castrazione chimica. Le altre forze politiche fingono di difendere le donne poi nel concreto osteggiano ogni forma di tutela delle vittime e di punizione dei colpevoli. Noi siamo sempre dalla parte di chi subisce i crimini
e per questo non smetteremo mai di batterci affinche’ la castrazione chimica diventi presto legge”. Lo afferma in una nota Gian Marco Centinaio capogruppo della Lega Nord al Senato

CENTINAIO (LEGA NORD) “A PAVIA LA PRIORITÀ AI ROM SINTI E CAMMINANTI”

giamma 1bisPavia 28 gennaio: ancora una volta la Giunta Depaoli del PD evidenzia le proprie priorità. Mentre i pavesi non arrivano a fine mese, mentre abbiamo giovani senza lavoro, mentre ci troviamo negozi che chiudono e una valanga di pensionati in difficoltà, questa Giunta lancia la propria campagna a favore di ROM, Sinti e camminanti. Una delibera (24 del 24 gennaio) per l’inclusione dei ROM. L’apertura di un tavolo di lavoro ed una serie di azioni rivolte esclusivamente a questa fascia della popolazione. Altra cosa anomala contenuta in questa delibera è la necessità di effettuare l’ennesimo censimento della popolazione dei campi di piazzale Europa e via Bramante: impensabile che l’Assessorato ai servizi sociali non abbia una fotografia aggiornata quotidianamente della situazione dei due campi. La domanda che i pavesi si pongono è: ma perché la priorità viene sempre data ai soliti noti mentre per gli italiani le briciole?” Lo affermano Gian Marco Centinaio e Roberta Marcone rispettivamente Senatore e Segreteria cittadina della Lega Nord da Pavia

Scuola: Centinaio(Ln), asini figli di ministro senza laurea

giamma2(ANSA) – ROMA, 21 GEN – “Da un ministro dell’istruzione senza laurea non poteva che nascere una Scuola di asini.
Il completo appiattimento dell’istruzione italiana si e’ drammaticamente completato con l’arrivo della Fedeli che altro non ha fatto che impartire il colpo di grazia con il suo beneplacito al 6 politico“.
Lo dichiara il capogruppo al senato della Lega Nord, Gian Marco Centinaio. “Alla fine – aggiunge – ce l’hanno fatta a disincentivare totalmente i ragazzi a studiare. Con il 6 di media, compreso anche il voto in condotta, si andrà’ infatti all’esame di maturità’. Vale a dire: “ragazzi e’ inutile studiare, sarete tutti ammessi. E anche se poi non prenderete una laurea potrete diventare ministri”. Non si era mai visto un ministro dell’istruzione con in mano il solo diploma e neanche una Scuola cosi’ del tutto inutile: che non insegna, non trasmette valori e non da’ lavoro”. (ANSA).

Terremoto: Centinaio ad Alfano, noi in mezzo alla gente, tu su tomba Craxi

giamma5Roma, 20 Gennaio – ” Alfano chi? Quello che da ministro invece di gestire l’emergenza vissuta in centro Italia era a deporre corone di fiori sulla tomba di Craxi ad Hammamet? Francamente fatichiamo ad accettare lezioncine da Alfano quello che anche ieri ha vissuto l’ennesima giornata inutile della sua altrettanto inutile carriera politica che purtroppo pesa sulle spalle dei contribuenti. Salvini era in Abruzzo in mezzo alla gente, tra i sindaci in difficoltà ad ascoltare e capire i loro bisogni e ne siamo orgogliosi”.
Così Gian Marco Centinaio capogruppo della Lega Nord al Senato risponde ad Alfano che dai social ha attaccato la visita di ieri di Matteo Salvini in Abruzzo.

Centinaio (LN): depositata Mozione di Sfiducia contro Poletti

Lavoro: depositata mozione sfiducia contro #Poletti
In Senato a firma Si, M5S, Lega e alcuni senatori Gruppo Misto
(ANSA) – ROMA, 21 DIC – E’ stata depositata questa mattina al Senato una mozione di sfiducia nel confronti del ministro del Lavoro Giuliano Poletti, firmata dai senatori di Sinistra italiana, del M5S, della Lega e di alcuni senatori del Gruppo Misto. Lo rende noto un comunicato dell’ufficio stampa di Sinistra italiana al Senato. Il Ministro – si legge nella mozione – “ha nelle ultime settimane dato riprova di un comportamento totalmente inadeguato al suo ruolo, esprimendosi in piu’ di un’occasione con un linguaggio discutibile e opinioni del tutto inaccettabili”

Centinaio (LN) : su smaltimento slot, pronti a emendamenti in legge Bilancio

giamma 7Roma 24 ottobre – “Sulla riduzione del 30 % delle slot machine sono come San Tommaso: mi piacciono gli annunci, poi voglio vedere i fatti. Spero non sia anche questo l’ennesimo spot sparato nelle ultime settimane dal governo per racimolare qualche migliaia di voti a destra e sinistra”. Così il capogruppo Lega Nord al Senato, Gian Marco Centinaio in merito ai propositi del governo di tagliare le apparecchiature attualmente in funzione.
“E’ necessario fare chiarezza sulle modalità di rottamazione – prosegue – c’è il rischio che finiscano sul mercato nero o in bar illegali. Sono molto preoccupato della questione della rottamazione – afferma Centinaio – e con me diverse associazioni del settore che paventano il rischio che le macchinette dismesse finiscano al mercato nero presente in alcune zone d’Italia e quindi staremmo al punto di partenza. Oppure che possano essere vendute a bar borderline dove non si capisce se esista o meno la legalità”. Per prevenire il problema, spiega Centinaio, “si potrebbe intervenire nella legge di Bilancio. I nostri uffici studieranno il provvedimento e, se la cosa è fattibile, siamo pronti a presentare emendamenti per fare chiarezza sulle modalità di smaltimento delle slot machine”.

PENSIONI: CENTINAIO (LN), RENZI STROZZINO

giamma9ROMA, 15 GIUGNO – “Da venditore di fumo a strozzino il passo è breve, è la tremenda evoluzione di Renzi con l’ultima folle proposta sulle pensioni. Ci opporremo con tutte le nostre forze. È assolutamente inaccettabile anche solo poter pensare di indebitare gli anziani facendo pagare loro interessi su dei soldi che sono per altro di loro proprietà! Cancelli la Fornero, abbassi l’età per andare in pensione e la smetta di fare il ciarlatano. Renzi non è un imprenditore di successo e l’Italia non è una Newco americana, il premier non eletto è solo uno piccolo funzionario ‘cresciuto’ nella pubblica amministrazione grazie alla politica che gioca a fare il gradasso sulle macerie del paese. Drammatico è che le sue manie di grandezza sono pericolose per i cittadini”.
Lo dichiara Gian Marco Centinaio, capogruppo della Lega Nord al senato.