Migranti: Lega, sanatoria è offesa a italiani che governo ha dimenticato

Roma, 13 mag. – “L’accordo raggiunto tra tutte le forze politiche che compongono questo indegno governo sulla sanatoria degli irregolari da inserire nel settore dell’agricoltura ha il sapore dell’offesa verso quegli italiani che, con le loro storie, con la loro fatica, hanno fatto e faranno grande un comparto che è il motore della nostra economia. Questo ministro e questo governo si sono dimenticati di quanti lavorano in silenzio, che nulla chiedono e che niente ricevono in cambio. Anziché pensare ai clandestini servono subito provvedimenti efficaci: reintroduzione dei voucher nel settore e riduzione del costo del lavoro per le aziende coinvolte come, inascoltate, hanno chiesto le associazioni di categoria. La smetta, il ministro, di cercare soluzioni che non servono al settore: ascolti chi ha a cuore l’agricoltura, se non ce la fa può sempre lasciare”.

Così i senatori della Lega in commissione Agricoltura Gian Marco Centinaio, Gianpaolo Vallardi e Giorgio Maria Bergesio.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone