Dazi: Bergesio-Centinaio (Lega), colpiscono cuore produttivo Paese, governo intervenga

Dazi: Bergesio-Centinaio (Lega), colpiscono cuore produttivo Paese, governo intervenga Roma, 17 ott – (Nova) – I dazi posti dagli Stati Uniti rappresentano un colpo durissimo al cuore produttivo del nostro Paese, serve un intervento da parte del governo. Lo dichiarano in una nota i senatori della Lega Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega in commissione Agricoltura, e Gian Marco Centinaio, gia’ Ministro dell’Agricoltura, primi firmatari dell’interrogazione, firmata e condivisa dai senatori della Lega Matteo Salvini, Massimiliano Romeo, Gianpaolo Vallardi, Alberto Bagnai, Simone Bossi, Roberta Ferrero, Tiziana Nisini, Paolo Ripamonti, Emanuele Pellegrini, Paolo Tosato, Erica Rivolta, Gianfranco Rufa, Luigi Augussori, Stefano Corti, Massimo Candura, Maurizio Campari, Rosellina Sbrana. “L’Italia – continuano – sara’ interessata da una serie di restrizioni, che incideranno prevalentemente sulle esportazioni di prodotti agroalimentari per un valore complessivo europeo di 3,5 miliardi, causando sofferenza e difficolta’ ai simboli di eccellenza del ‘Made in Italy’ nel mondo, con perdite che potrebbero superare persino la cifra di 1 miliardo di euro. Non possiamo accettarlo: e’ necessario adottare misure che siano in grado di limitare fin fa subito i danni per il settore agroalimentare italiano che scaturiranno dall’imposizione dei dazi. Per questo la Lega ha depositato in commissione Agricoltura al Senato un’interrogazione al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, per chiedere che l’esecutivo agisca in tutti le sedi opportune affinche’ venga promossa un’azione diplomatica che porti al superamento delle politiche protezionistiche imposte dagli Usa contro il comparto agroalimentare italiano. Servono azioni concrete, subito, nell’interesse del Made in Italy”.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone