Scuola: CENTINAIO, servono operatori agricoltura qualificati Ministro, all’altezza delle sfide che voglio portare avanti

ROMA, 8 OTT – Fuori dall’Italia “purtroppo c’e’ un’agricoltura molto piu’ evoluta rispetto alla nostra. E’ vero pero’ che noi abbiamo un’agricoltura di tradizione che deve essere preservata, ma e’ altrettanto vero che altrove sono gia’ all’agricoltura 4.0”. Lo ha dichiarato il ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco CENTINAIO, in visita oggi alla Scuola Agraria “C.Gallini” di Voghera osservando che “e’ necessario formare operatori di settore qualificati che siano all’altezza della sfida che voglio portare avanti”. Insieme al ministro dell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca, Marco Bussetti, “che si e’ mostrato molto interessato al settore agrario, ci siamo posti come obiettivo quello di garantire il giusto grado di istruzione a sempre piu’ ragazzi e nel migliore dei modi – ha spiegato CENTINAIO – Soprattutto nei territori dove c’e’ una tradizione di qualita’, occorre che la scuola assicuri questo processo di formazione anche con corsi post diploma. E’ necessario formare operatori di settore qualificati che siano all’altezza della sfida che voglio portare avanti “, ha concluso il ministro.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone