PESTE SUINA: CENTINAIO A UE, SERVE APPLICAZIONE PRAGMATICA IN NUOVA STRATEGIA DI LOTTA A DIFFUSIONE

“Nessun paese dell’Unione è esente dal rischio di diffusione della peste suina. L’evoluzione della malattia, che abbiamo osservato soprattutto durante la scorsa estate, ci impone di capire il nuovo contesto epidemiologico in cui ci troviamo e sulla base di questo calibrare le risposte in una nuova strategia”. È quanto ha dichiarato il Ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del Turismo, Sen. Gian Marco Centinaio, nel corso della relazione sulla Peste Suina in Commissione Ue a Lussemburgo.

“Dobbiamo aumentare il livello di biosicurezza dei nostri allevamenti, applicare uno stretto controllo sulle registrazione delle aziende suinicole, intensificare i controlli”.
“Ritengo che la Commissione europea debba avere un’applicazione pragmatica nella nuova strategia di lotta alla peste suina africana e valorizzare gli sforzi compiuti quando li illustrerà Paesi Terzi con cui intratteniamo rapporti commerciali” – ha continuato il Ministro Centinaio – “Non possiamo però accettare decisioni unilaterali da parte di paesi terzi indenni o colpiti dalla stessa malattia che applicano misure restrittive non in linea con il codice della salute degli animali terrestri dell’OIE. Ma siamo sicuri che questo verrà fatto. Abbiamo fiducia nel lavoro della Commissione europea”.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone