Ex-Fibronit Broni: bonifica al palo in attesa di una firma da Roma

IMG_3880ROMA, 29 APR – CENTINAIO: A BRONI IL GOVERNO DEVE DARE RISPOSTE VELOCI. BASTA UNA FIRMA CHE NON ARRIVA DA PIU’ DI UN MESE. 
 “Sono MOLTO preoccupato. Le notizie che arrivano dagli ambienti del Ministero ci dicono che le procedure d’appalto per la bonifica dell’area ex FIBRONIT a Broni, azienda che, causa produzione dell’amianto, ha contribuito a far ammalare tante persone in Oltrepò pavese, sono ferme al Ministero dell’ambiente in attesa di un visto.” lo afferma il Senatore pavese della Lega Nord Gian Marco Centinaio. fibronit“Sono molto preoccupato perchè, grazie all’azione di Regione Lombardia avevamo ottenuto i finanziamenti in tempi brevi ed ora, causa burocrazia romana, siamo ancora impantanati senza una data precisa di inizio lavori. I cittadini di Broni sono stufi di promesse e vogliono i fatti. Quei fatti che, grazie al lavoro del Presidente di Regione lombardia Roberto Maroni e dell’Assessore Terzi pensavamo di aver raggiunto. Adesso ci ritroviamo fermi nella palude romana delle carte e delle firme. In queste ore ho immediatamente sollecitato il Ministero con un interrogazione urgente. Il Governo si deve ricordare una cosa: non si gioca con la salute delle persone.” 

Informazioni su

Senatore della Repubblica - Presidente dei Senatori Lega Nord e Autonomie - Commissario Roma Urbe e Lazio

Taggato con: , , , , , , ,
Pubblicato in comunicati stampa, Dichiarazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Intervento al Senato

Inciucio M5S con Renzi

Twitter