ABUSIVISMO IN CAMPO SANITARIO.

Interrogazione

Al Ministro della sanità.
Premesso che:
il fenomeno dell’abusivismo in ambito sanitario resta uno degli attentati maggiori alla salute del cittadino e alla credibilità della professione. Solo nell’arco del biennio 2010-2011, su 2.783 segnalazioni all’Autorità giudiziaria per esercizio abusivo, quelle relative alla categoria dei falsi ‘infermieri’ sono state oltre un terzo, per un totale di ben 1.023 soggetti denunciati;
falsi infermieri che si fregiano di titoli che non posseggono o che fingono di essere professionisti di un determinato settore ed invece non lo sono, rappresentando un evidente pericolo per la società;
le cronache più recenti riportano come le chiusure dei procedimenti giudiziari arrivino a sentenze come nel procedimento di Cosenza dove gli 8 imputati del processo sui falsi infermieri dovranno restituire ben 26 anni di stipendi, oltre ai soldi percepiti dal 29 settembre del 2000, dovranno restituire anche i diplomi. I giudici hanno condannato anche altri 18 infermieri accusati di falso e truffa. A tutti i 26 imputati sono state inflitte pene comprese tra i 5 mesi e un anno e 11 mesi di carcere;
recentemente a Taranto la gdf ha scoperto 19 falsi infermieri, convenzionati con 6 laboratori tra Taranto e provincia, accreditato con il servizio sanitario nazionale. Oltre a non essere veri infermieri, a dispetto, ma sopratutto a rischio, dei pazienti, i 19 truffatori non erano forniti neppure della attrezzatura adeguata per il trasporto delle provette.

L’interrogante chiede di sapere:
se il Ministro essendo a conoscenza della situazione non intenda intervenire aumentando la capacità di controllo e la vigilanza sull’operato dell’IPAVSI, pubblicizzando inoltre la possibilità da parte dei cittadini dell’importanza di eseguire controlli accurati su chi si propone come infermiere, consultando l’Albo nazionale Ipasvi.

Informazioni su

Senatore della Repubblica - Presidente dei Senatori Lega Nord e Autonomie - Commissario Roma Urbe e Lazio

Taggato con: , , , , ,
Pubblicato in Interrogazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Intervento al Senato

Inciucio M5S con Renzi

Twitter