GOVERNO: CENTINAIO (LN), RENZI FENOMENO CITA ORAZIO MA NON LO CAPISCE

renzi charlatanROMA, 21 GEN. – ” Noi leghisti non saremo in grado di leggere più di due libri a detta del premier Renzi, ma, a differenza sua quando lo facciamo cerchiamo almeno di capirli. Il fenomeno di Firenze al World Economic Forum, cita Orazio e il suo famosissimo “Carpe Diem”. Però, pensiamo che non abbia letto Orazio ma che abbia guardato solo “l’attimo fuggente”: Orazio infatti dice ” carpe diem, quam minimum credula postero”. Quindi caro Renzi intendeva dire che dobbiamo vivere alla giornata confidando il meno possibile nel futuro. Il premier ha fatto la figura dell’asino. Differentemente dalle sue intenzioni ha parlato di economia citando un concetto pessimista, gli diamo il merito di essere almeno coerente e in linea con i disastri del suo governo”.

Lo dichiara il presidente dei senatori leghisti, Gian Marco Centinaio

Informazioni su

Senatore della Repubblica - Presidente dei Senatori Lega Nord e Autonomie - Commissario Roma Urbe e Lazio

Taggato con: , , , , , ,
Pubblicato in Dichiarazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Intervento al Senato

Inciucio M5S con Renzi

Twitter