RAI, LEGA CHIAMA TARANTOLA IN COMMISSIONE DI VIGILANZA: CANONE ESTORTO CON L’INGANNO

ROMA, 2 LUGLIO – “È uno scandalo che il canone Rai venga estorto on l’inganno”. Dopo i casi degli avvisi di pagamento notificati anche per computer e telecamere di videosorveglianza, la Lega Nord chiama in commissione di vigilanza la presidente Rai  Anna Maria Tarantola e le categorie economiche e prepara un presidio di protesta in viale Mazzini.
“Indecente, rapace e scorretto: il canone Rai si conferma anche quest’anno un subdolo meccanismo truffaldino, indegno di un paese che si dice civile”, dice il Sraienatore Gian Marco Centinaio, componente della commissione di vigilanza Rai. “Per alimentare il carrozzone Rai e i grassi stipendi dei suoi 300 dirigenti, hanno messo in piedi una macchina dell’inganno. Manca solo che pretendano il canone per il frullatore o per il citofono di casa”.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.