Manovra: Lega, Cinque Stelle a caccia nemici, oggi tocca ai cacciatori

Roma, 12 nov. – “Questo governo delle tasse e dei no sceglie un nemico al giorno: oggi a fare le spese dei Cinque Stelle sono i cacciatori. In commissione Agricoltura, abbiamo votato il parere della commissione alla legge di Bilancio, parere che prevedeva la possibilità di utilizzare carne di ungulati provenienti da attività venatoria. Dopo le proteste dei grillini, questa possibilità è stata cancellata. Ancora una volta vince una visione “talebana” che da la colpa all’attività venatoria, limitando settori produttivi ed innovazioni. Sappiano, però, che il dispetto non lo fanno a noi ma al Paese che paga il conto, ogni giorno, della loro miopia”.

Così i senatori della Lega Gianpaolo Vallardi, presidente della commissione Agricoltura, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo, Gian Marco Centinaio, già ministro delle Politiche Agricole.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

*Agricoltura: Centinaio (Lega), Bellanova eviti gaffe, difesa vino è merito Lega*

Roma, 7 nov. ” Il ministro Bellanova dovrebbe smetterla di intestarsi meriti che non ha per provvedimenti non suoi. Dopo la magra figura sul latte sardo, ora ecco le promesse fatte, nei giorni scorsi, ad una platea di enologi e sommelier a cui ha comunicato prossimi stanziamenti di fondi per l’OCM Vino, che garantisce la promozione del prodotto all’estero, e l’istituzione di un tavolo permanente sul vino. Peccato però che i fondi per OCM Vino per l’annualità 2019-2020 sono stati da me firmati il 4 aprile scorso, così come quelli relativi al 2018-2019, che furono sempre da me siglati il 27 luglio 2018. La ministra poi ci spieghi come l’annunciato tavolo permanente del vino si ponga rispetto al comitato nazionale dei vini già disciplinato dall’art. 40 della legge 238/2016 emanata dal suo amico Renzi: se trova delle risposte batta un colpo ma prima ancora legga meglio, studi ed eviti gaffe”.

Così il senatore della Lega Gian Marco Centinaio, già ministro delle Politiche Agricole.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

CENTINAIO (LEGA): “NESSUN ATTACCO A CONSORZIO, UNITI DA TUTELA ECCELLENZE”

BOLOGNA, 6 NOV – “Apprendo che, evidentemente, qualcuno ha interesse a stravolgere la realtà dei fatti e a diffondere notizie prive di fondamento.

Nell’ interrogazione che ho presentato chiedo a Consorzio e organi preposti di controllare se esista una produzione di Italian sounding in Italia. Una richiesta che ho avanzato a difesa degli stessi consorzi e, ovviamente, a difesa del Made in Italy. Ribadisco la massima fiducia nel sistema dei Consorzi, in particolar modo del Consorzio del Parmigiano Reggiano, con cui – da ministro – ho sempre avuto un ottimo rapporto e che ho sostenuto convintamente. Grazie anche alle forze dell’ordine che sono un presidio fondamentale e prezioso anche per la tutela dei nostri prodotti, eccellenza nel mondo”. Così il senatore Gian Marco Centinaio

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Manovra: Lega, plastic tax distrugge agricoltura, ministro chiarisca

Roma, 5 nov. – “Abbiamo presentato un’interrogazione al ministro Bellanova per chiarire se corrisponde a verità quanto riportato da alcune associazioni dell’industria alimentare, che segnalano come il governo, stia considerando nella prossima legge di bilancio per il 2020, l’inserimento di una tassa sugli imballaggi di plastica, prevedendo un’aliquota aggiuntiva di costo pari ad 1 euro per chilo. Come bene si comprenderà, una tale iniziativa rappresenta un elemento di grande preoccupazione per le aziende e le filiere del comparto agroalimentare, in quanto introduce un ulteriore gravoso costo a loro carico, che inciderebbe significativamente sulla competitività dell’industria alimentare, a vantaggio dei concorrenti europei, colpendo il mondo agroalimentare ed il suo composito indotto. Inoltre la nuova tassa, si aggiungerebbe al contributo economico già versato al CONAI che, fra l’altro, proprio a partire dal 1° gennaio 2020, subirà un incremento: l’atteggiamento dunque del governo appare incomprensibile; per questa ragione ne rispondano in Parlamento”.

Così ii senatori della Lega Gianpaolo Vallardi, presidente, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo, Gian Marco Centinaio, già ministro delle Politiche Agricole, con la senatrice Rosellaina Sbrana, membro della commissione.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Latte:Centinaio,su Sardegna Bellanova prende meriti non suoi (ANSA)

ROMA, 1 NOV – “Le dichiarazioni del ministro Bellanova rilasciate ad inizio settimana in Sardegna sono inaccettabili ed evidenziano come il ministro sia in malafede o consigliata male. Intestarsi la paternità dello sblocco dei 10 milioni di euro destinati ai contratti di filiera e dei 14 milioni di euro necessari all’acquisto dei prodotti del pecorino destinati agli indigenti, è una operazione non solo squallida, ma non corrispondente al vero”. Così il senatore della Lega Gian Marco Centinaio, già ministro delle Politiche Agricole. “Il ministro, infatti, non sa o finge di non sapere che il provvedimento emergenziale che varammo per far fronte alla crisi, fu subito reso operativo con la promulgazione dei relativi decreti attuativi e seguì il normale iter procedurale che ricomprende anche il vaglio definitivo della Corte dei Conti, dove il decreto è ancora in esame. Nessun ritardo, nessun mistero, dunque, se non quello di capire come mai il ministro agisca così sciattamente: la Lega e il sottoscritto, non si sono mai tirati indietro mettendo la faccia nei mesi di governo; la ministra, invece, dimostri amore per il settore, per le sue problematiche e cerchi di portare a casa un risultato utile ai lavoratori: se non ci si riesce, nessun problema, si può sempre passare la mano”, conclude. (ANSA). ESP-COM 01-NOV-19 16:29

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Cuochi: Centinaio, complimenti a giovani della FIC per vittoria a mondiali

Roma, 1 novembre – “ I giovani cuochi della FIC sono i più bravi al mondo, noi lo sapevamo già ma a sancirlo a livello globale è stato il concorso mondiale per giovani Chef NingBo. Complimenti – quindi – alla coppia italiana formata da Andrea Del Villano e Tommaso Bonseri Capitani, accompagnati dal team coach Pierluca Ardito e dall’assistente coach Marco Tomasi che con la loro vittoria ai mondiali in Cina fanno grande il nostro Paese. Hanno creato un menu per valorizzare al massimo alcuni dei migliori prodotti italiani e li hanno mostrati al mondo. Hanno portato in Cina spigole e capesante dell’Adriatico, arance siciliane,agnello abruzzese e sedano di Verona. Da ministro sono stato il primo a stipulare una convenzione tra il MIPAAF e la federazione italiana cuochi per valorizzare il Made in Italy nel mondo e oggi ne sono ancora più orgoglioso. È ed era la strada giusta da percorrere”.

Così Gian Marco Centinaio senatore leghista già ministro dell’agricoltura e del turismo.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

*Agricoltura: Centinaio (Lega), da Bellanova ok a immigrati in agricoltura, pensi a famiglie italiane*

Roma, 31 ott. – “Il ministro Bellanova non perde occasione per mostrare quale sia il vero volto del governo sulle tematiche che stanno più a cuore agli italiani: distante, sconclusionato ed in grande confusione. Senza alcuna remora, parla della necessità che si riaprano i porti, che si consenta l’arrivo di immigrati da introdurre come forza lavoro nel settore agricolo, salvo poi accusarmi di aver fatto poco contro il caporalato. Considerando che quanto lei dice io lo equiparo ad una nuova forma di inaccettabile schiavismo, il ministro faccia pace con sé stessa e, anziché perder tempo nei salotti televisivi, provi a dare al comparto risposte serie ed adeguate, prendendosi carico delle aspettative di migliaia e migliaia di famiglie italiane che con il loro lavoro nel settore agricolo contribuiscono ogni giorno alla ricchezza di questo Paese”.

Così il senatore della Lega Gian Marco Centinaio, già ministro delle Politiche Agricole.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Manovra: Centinaio (Lega), litigano su tutto tranne su tasse. Con noi mai 5 mld in più


Roma, 24 ott – “Nel governo transgenico litigano su tutto tranne che sulle tasse. Conte, Di Maio e Renzi sulle follie si trovano sempre infatti si sono accordati e con la manovra imporranno 5 miliardi di nuove tasse agli italiani. Vergogna! Con noi al governo non sarebbero mai riusciti nell’ennesimo scippo ai danni dei cittadini”.

Così Gian Marco Centinaio, senatore leghista già ministro dell’agricoltura.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Dl Imprese: Lega, per beghe 5S ammazzano imprese e patrimonio turistico

Roma, 23 Ottobre – “ Non solo i lavoratori ma anche il patrimonio turistico internazionale è sacrificato per non fare cadere a pezzi il Movimento 5 Stelle. Le loro beghe interne, i loro equilibri indirizzano i provvedimenti del Governo, come Whirpool, come Ilva, come gli ostelli. È vergognoso che l’attaccamento alla poltrona valga davvero tutto questo. Siamo schifati, non si era mai arrivati a un punto così basso. Il governo Giallorosso oggi ha scelto di infliggere un colpo mortale all’Associazione Italiana Alberghi della Gioventù e quindi al turismo italiano. Fermiamo al più presto questa sciagurata esperienza di Governo. Distruggono tutto ciò che toccano”.

Così Gian Marco Centinaio senatore leghista già ministro del turismo.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Dl imprese: Centinaio (Lega), su alberghi gioventù non trovano coperture, dilettanti

Roma, 23 ott. – “Eccolo, il governo zelig, incapace di reperire le coperture finanziarie al suo primo decreto presentato in aula: esempio di questo pressappochismo è la vicenda della crisi che ha colpito l’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù. Nonostante ad inizio agosto il Consiglio dei Ministri avesse già dato il via libera al sostegno dell’Ente e che tutti i gruppi del Senato avessero garantito la salvaguardia dei suoi livelli occupazionali e del suo patrimonio, con la presentazione di un emendamento trasversale, ora la maggioranza s’inceppa e non trova le coperture promesse mettendo in serio pericolo più di duecento lavoratori e le loro famiglie. Uno spettacolo penoso di cui pagano le conseguenze i giovani, le famiglie: non riescono a trovare la sintesi delle loro stesse proposte, sono divisi su tutto, dalle soluzioni da adottare per le grandi crisi aziendali ai finanziamenti da individuare per la scuola e l’università, per non parlare della riforma della giustizia che hanno in mente: se non sanno governare possono passare la mano e lasciarci provvedere al bene del Paese”.

Così il senatore della Lega Gian Marco Centinaio, già ministro delle politiche agricole alimentari e forestali con delega al turismo.

Share this...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone